Show Player

Nuoto, Martina Carraro ed Elena Di Liddo vittoriose nelle FINA Champions Swim Series 2020 a Shenzhen



Prima giornata di gare nella prima tappa delle FINA Champions Swim Series 2020 di scena a Shenzhen (Cina). Nella piscina asiatica risultati degni di nota ed alcuni sprazzi d’azzurro.

Elena Di Liddo, nei 100 farfalla donne, si è presa la soddisfazione di battere con il crono di 58″37 la danese Jeanette Ottesen (58″75) e l’olandese Ranomi Kromowidjojo (59″99), mentre l’ungherese Katinka Hosszu (1’02″32) ha concluso in quarta posizione. Magiara al via anche dei 200 dorso (seconda in 2’12″12) vinti dalla padrona di casa Liu Yaxin (2’10″34). Per Carraro, da segnalare, il terzo e il primo posto nei 200 e nei 50 rana: la ligure nella distanza più lunga di questo stile ha fatto segnare il crono di 2’27″59 nella prova vinta dalla cinese Yu Jingyao (2’24″64), mentre si è imposta nell’unica vasca con il tempo di 30″38, a precedere l’americana Molly Hannis (30″49) e la giamaicana Alia Atkinson (30″63). Un crono non così distante dal suo personale di 30″23.

Per quanto concerne le altre gare, si conferma strepitoso il livello dei 100 rana maschili. L’olandese Arno Kamminga ha abbattuto la barriera dei 59″, realizzando il grande tempo di 58″61 e precedendo il cinese Yan Zibei (59″02) e il kazako Dmitriy Baladin (1’00″55). Fuochi d’artificio anche nei 200 stile libero, dove il lituano Danas Rapsys si è preso la rivincita nei confronti del cinese Sun Yang, riferendoci alla squalifica dei Mondiali 2019 a Gwangju, prevalendo nel confronto diretto: 1’46″50 per lui, 3 centesimi meglio del padrone di casa. Terza piazza per l’ungherese Dominik Kozma (1’49″50). Nei 200 farfalla uomini è arrivato il sigillo dell’ungherese Tamas Kenderesi (1’55″17), mentre il russo Vladimir Morozov si è imposto nei 50 stile libero, essendo l’unico ad aver abbattuto il muro dei 22″ (21″70). 100 dorso uomini territorio di conquista del cinese Xu Jiayu (53″01), vittorioso davanti all’americano Matt Grevers (53″54). Nei 400 stile libero donne Ajna Kesely (4’09″05) ha vinto il derby tutto magiaro con Boglarka Kapas (4’09″64), solo quarta la cinese Wang Jianjiahe (4’14″78). I 50 farfalla uomini sono stati vinti dal brasiliano Nicholas Santos (23″28) e i 100 stile libero hanno sorriso alla nuotatrice di Hong Kong Siobhan Haughey (53″47). Cina in grande evidenza anche 200 misti uomini, con la vittoria di Wang Shun (1’57″76), e nei 50 dorso donne con Liu Xiang (27″36).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NUOTO

Loading...
Loading...

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse 

Loading...

Lascia un commento

scroll to top