Seguici su

Biathlon

Biathlon, Martin Fourcade trionfa anche nell’inseguimento a Ruhpolding. Christiansen rovina la festa francese, Windisch 33°

Pubblicato

il

Il francese Martin Fourcade continua la sua cavalcata trionfale in questo mese di gennaio e vince anche l’inseguimento di Ruhpolding, sede della quinta tappa della Coppa del mondo di biathlon 2019/2020. Al termine di uno spettacolare testa a testa con il connazionale Quentin Fillon Maillet il vincitore di sette sfere di cristallo ha prevalso grazie ad un unico bersaglio mancato dal rivale in occasione dell’ultimo della terza serie. Si tratta della dodicesima doppietta sprint – inseguimento per il fuoriclasse transalpino, salito a quota 81 vittorie in carriera e ritornato prepotentemente ai vertici in contumacia del norvegese Johannes Bø.

Un’emozionante battaglia si è giocata fino all’ultimo metro anche per il podio, dopo che il terzetto composto dal francese Simon Desthieux, il norvegese Vetle Christiansen e il tedesco Benedikt Doll (distante 46″ dagli imprendibili fuggitivi) è arrivato a giocarsi il terzo posto sul rettilineo finale dopo aver trovato a loro volta il 95% al poligono. Le qualità in volata dello scandinavo però sono state sufficienti per impedire il podio tutto francese e prendersi di prepotenza la seconda top 3 stagionale, ottenuta nuovamente in questo format di gara dopo Le Grand Bornand.

Sesta posizione per un altro francese, Emilien Jacquelin, oggi il migliore sugli sci stretti ma a 1’04” per via di tre errori, capace di tenersi alle spalle in volata un ottimo Tarjei Bø, tornato a brillare dopo qualche gara di troppo difficile grazie al 19/20 al tiro, mentre per gli italiani ancora una volta le percentuali non sono state positive. Dominik Windisch ha chiuso 33esimo a 3 minuti con 4 errori, Thomas Bormolini 42esimo a 3’31” con un bersaglio mancato in meno del compagno di team.

La Cronaca

Fillon Maillet tiene il passo di capitan Fourcade nella prima tornata, mentre dietro Doll perde secondi preziosi e viene ripreso dal gruppo guidato da Christiansen e Desthieux. Il margine in entrata di primo poligono della coppia di testa è di 19″ ed entrambi non sbagliano. Serie molto poco selettiva in cui l’unico a commettere un errore davanti è il tedesco Nawrath. Purtroppo anche Dominik manca un bersaglio mentre Bormolini trova lo zero e i due azzurri si ritrovano insieme dopo questo primo giro.

Il vantaggio dei due transalpini sale ancora nella seconda tornata e si avvicina ai 30″ sul quartetto Doll, Desthieux, Kuehn, Christiansen. Da dietro risale prepotentemente Jacquelin mentre Tarjei Boe non pare brillante. La coppia di testa copre ancora tutti i bersagli ma le serie a terra si dimostrano davvero semplici da gestire visto che anche dietro si continua a sparare con percentuali d’eccellenza e l’unico a sbagliare è proprio Jacquelin. Bormolini e Windisch con il 4/5 restano appaiati attorno alla trentesima posizione.

Il margine di Fourcade e Fillon Maillet esattamente come nella tornata precedente, aumenta nella prima fase del giro e torna attorno ai 30″, tempo che i due avevano perso nel rilascio colpi. Doll sempre a tirare il gruppo di inseguitori ai quali si sono aggiunti anche altri due tedeschi Kuehn e Nawrath. Il terzo poligono dice bene a Fourcade che con più calma copre anche l’ultimo bersaglio a differenza del connazionale. Christiansen e Desthieux puliti mentre sbagliano tutti i tedeschi, dove spicca il 5 su 5 (di errori) di Kuehn. Windisch ancora con l’80%, Bormolini ne manca addirittura due e sprofonda fuori dai punti.

Christiansen diventa l’unico antidoto alla tripletta francese, mentre Fourcade vola verso il quarto successo consecutivo con grande calma, permettendosi anche di allungare su Fillon Maillet nel giro. Doll resta a una ventina di secondi dai due inseguitori e quindi dal podio, Windisch trentesimo a 3 minuti. L’ultima e decisiva serie è pane per i denti di Fourcade che copre tutti i bersagli e la vince ancora. Perfetto anche Fillon Maillet mentre dietro sbagliano Christiansen e Desthieux a differenza di Doll e i tre si ricongiungono per un’emozionante lotta al podio.

Vince Fourcade in passerella davanti al compagno mentre dietro a metà giro è Christiansen a provare un primo timido attacco in salita ma i rivali resistono. Il francese in discesa pare avere però qualcosa in più e crea un piccolo buco, Doll sembra essere quello più al gancio e si stacca. La volata del norvegese è impressionante e al fotofinish impedisce il podio tutto d’oltralpe. Sesto Jacquelin davanti a un buon Tarjei Boe in ottima rimonta.

[sc name=”banner-article”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL BIATHLON

michele.brugnara@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *