Show Player

Nuoto, Benedetta Pilato: fenomeno stellare, a 14 anni è Campionessa d’Europa. Un futuro da sogno e alle Olimpiadi…



Lacrime d’oro a Glasgow (Gran Bretagna) per Benedetta Pilato. L’azzurrina, classe 2005, bussa ancora una volta alle porte della storia e, dopo l’argento iridato a Gwangju (Corea del Sud), si regala il trionfo nei suoi 50 rana nella vasca corta scozzese. Il Tollcross Swimming Center è stato il palcoscenico su cui la pugliese si è esibita da attrice consumata, crescendo di prestazione turno dopo turno.

Ha vinto da campionessa la ragazzina perché la vittoria con annesso record italiano e primato mondiale juniores (29″32) è una primizia. La sua rana aggressiva ha aperto letteralmente le acque e, sbriciolando il precedente record da lei stessa detenuto (29″41), si è confermata, cosa difficilissima a questi livelli.

Loading...
Loading...

L’allieva di Vito D’Onghia ha saputo gestire la tensione, vincendo la rivalità temibile di una Martina Carraro che ha cercato in tutti i modi di metterla in difficoltà, ma alla fine si è dovuta accontentare del secondo posto (29″60). Una doppietta azzurra che nella rana non si era mai vista e dà lustro ulteriore alla classe 2005.

In questa rassegna è attesa dai 100 rana, la distanza che sta costruendo per realizzare un sogno ancor più grande, quello della partecipazione olimpica alle Olimpiadi di Tokyo. Un discorso, quest’ultimo, che si affronterà negli Assoluti invernali di Riccione, dove il confronto con Carraro e Arianna Castiglioni sarà importante.

L’azzurrina infatti dovrà fare i conti con una nuotatrice in ottima condizione, che ha saputo vincere a Gwangju il bronzo iridato e firmare recentemente il record italiano assoluto della distanza in vasca corta. Tuttavia, gareggiare con una medaglia d’oro al collo in questa distanza potrebbe regalarle quella tranquillità per ottenere qualcosa di bello ancora a Glasgow, esibendo quella cattiveria agonistica che tanto piace.

 



giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top