Show Player

Ginnastica, Coppa del Mondo 2019: Lara Mori vola in Finale al corpo libero, l’azzurra è seconda a Cottbus


Lara Mori si è qualificata brillantemente alla Finale al corpo libero nella quinta tappa della Coppa del Mondo 2019-2020 di ginnastica artistica. La toscana ha eseguito un buon esercizio a Cottbus (Germania) ed è stata premiata con un interessante 13.533 (5.5 il D Score) che le ha permesso di chiudere al secondo posto con l’identico punteggio della leader ovvero l’olandese Tisha Volleman che è davanti per una miglior nota di esecuzione (8.333 contro 8.033 dell’azzurra).

L’allieva di Stefania Bucci tornerà in pedana domenica pomeriggio (attorno alle ore 16.00) per andare a caccia del podio in questo appuntamento che mette in palio punti pesanti per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. La 21enne è al momento terza nella classifica di specialità al quadrato con 68 punti: col terzo posto agguanterebbe Vanessa Ferrari a quota 70, con la seconda piazza volerebbe a 75 mentre con la vittoria diventerebbe addirittura leader della graduatoria con 80 punti (due in più della statunitense Jade Carey, assente in terra teutonica e prossima a qualificarsi ai Giochi attraverso il volteggio). Soltanto la migliore atleta al termine del circuito (che proseguirà tra febbraio e marzo con le ultime tre tappe) avrà il diritto di disputare le Olimpiadi.

Lara Mori se la dovrà vedere non soltanto con Volleman ma anche con la veterana tedesca Kim Bui (13.366), con le ucraine Angelina Radivilova (13.333) e Anastasiia Bachynska (13.266), attenzione alla britannica Claudia Fragapane che si è rimessa in gioco dopo una lunga assenza (13.166, 5.6 come nota di partenza), mentre a completare il quadro delle finaliste sono la polacca Marta Pihan-Kulesza (13.100) e la rumena Denisa Golgota (13.100).

L’azzurra ha commesso un errore alla trave (12.000, 5.1) e ha chiuso in 27esima posizione. Al comando la strepitosa cinese Qi Li (14.500) che ha inflitto un distacco importante alla giapponese Ayaka Sakaguchi (14.100), decisamente più lontane la nipponica Urara Ashikawa (13.766), l’ucraina Diana Varinska (13.633) e l’australiana Emma Nedov (13.200). Sui 10 cm rivedremo in finale anche l’ucraina Anastasiia Bachynska (13.100), le tedesche Sophie Scheder (13.066) e Lisa Zimmermann (13.066).

Loading...
Loading...

Oggi erano impegnati in gara anche Edoardo De Rosa e Stefano Patron (14esimo e 17esimo alle parallele pari con 13.666 e 13.433), Lorenzo Galli e Nicolò Mozzato (undicesimo e tredicesimo alla sbarra con 13.633 e 13.616).

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federginnastica

Loading...
Loading...

Lascia un commento

scroll to top