Show Player

Coppa Davis 2019, Rafael Nadal: “Non c’è spazio per errori. Format troppo compresso, non si può giocare fino alle due del mattino”



Rafael Nadal ha guidato la Spagna nell’esordio delle finali di Coppa Davis 2019 a Madrid. Il numero uno del mondo ha portato il punto del pareggio alla sua nazionale grazie alla vittoria con Karen Khachanov. Le “Furie Rosse” hanno poi vinto anche il doppio per 2-1. Il maiorchino si è presentato in conferenza stampa alla fine del suo match: “Oggi l’avversario è stato forte. La mia preparazione non è stata ottimale, visto che qui le condizioni sono differenti rispetto a Londra, mentre gli altri giocatori avevano avuto più tempo”.

Nadal si sofferma anche sul nuovo format della Coppa Davis: “Rende le cose molto difficili perché ogni errore ti mette in una condizione che mette pressione, non c’è spazio per errori. Mi sono divertito l’atmosfera è stata bellissima. contano i dettagli, può succedere qualsiasi cosa. Per lo spettacolo è una gran cosa, ma per i team migliori rende le cose più pericolose. Un doppio prima contava il 20% adesso il 33% e questo è indiscutibile. Si gioca 2 set su 3 e ogni errore si paga. In un doppio può succedere di tutto, e tutto è più imprevedibile”.

Ancora il maiorchino sul programma delle partite, con il doppio giocato oltre la mezzanotte: “Il format è troppo compresso, ma probabilmente era più logico che alla mattina cominciassero prima e che alla sera iniziassero alle 17. È praticamente impossibile che se tutto va bene i giocatori finiscano prima delle 2 e probabilmente andranno a dormire alle 4.30. E’ un peccato che l’arena si vuota di pubblico, ma la gente domani lavora”.

 

Loading...
Loading...

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top