Basket: Brescia riabbraccia Marco Ceron, ottenuta l’idoneità sportiva a quasi un anno dall’infortunio

Questa è una delle storie che finiscono col diventare belle del basket. Riguarda Marco Ceron, che dopo un calvario lungo quasi un anno ottiene, finalmente, l’idoneità sportiva per poter tornare in campo con la sua Germani Basket Brescia.

Ceron, il 25 novembre 2018, nel corso del posticipo tra Brescia e Fiat Torino, era rimasto vittima di un brutto (ma fortuito) contatto di gioco con Mouhammadou Jaiteh, che gli aveva rifilato una tremenda gomitata. Il responso era stato davvero infausto: frattura dell’osso temporale, con necessità di un intervento chirurgico durato 4 ore per evitare danni ancora peggiori.

Grandissima soddisfazione viene espressa dalla presidente della Leonessa, Graziella Bragaglio, dal sito ufficiale della società: “Una notizia che ci riempie di gioia, sia per quanto riguarda Marco sia per la nostra società che ha sempre sperato che il giocatore potesse tornare in attività. Sono certa che la notizia renderà felice tutta l’Italia sportiva. Ringrazio tutti i sanitari che hanno contribuito a questo straordinario risultato: non vediamo l’ora di rivedere Marco in campo a lottare con la maglia di Basket Brescia Leonessa insieme ai suoi compagni di squadra“.

Oltre all’intervento di ricostruzione della base cranica, Ceron ne aveva subito un altro, in estate, per l’applicazione di una protesi in titanio che gli avrebbe permesso il ritorno sul parquet. A settembre un centro medico sportivo di Brescia non gli aveva concesso l’idoneità per riprendere l’attività, mentre a metà ottobre è arrivato il ricorso al CONI, prima dell’ultimo, felicissimo annuncio.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Basket Marco Ceron

ultimo aggiornamento: 12-11-2019


Lascia un commento

Pallanuoto, Europei 2020: definiti tutti gli orari dai gironi alla finale. Il calendario completo

Curling, Europei 2019: Italia femminile in Serie B, obiettivo promozione. Si sogna il Mondiale