Show Player

Andrea Dovizioso MotoGP, GP Australia 2019: “Molti piloti non sono obiettivi in Safety Commission, si guarda solo ai propri interessi…”



Il programma odierno delle qualifiche della MotoGP è stato cancellato a Phillip Island per motivi di sicurezza legati non alla pioggia, ma al vento. Raffiche potentissime ed imprevedibili hanno provocato diverse cadute nelle tre classi ma è stata la fuoriuscita di pista a più di 300 km/h di Miguel Oliveira a convincere la direzione gara a sospendere l’attività in pista in attesa di un confronto con i piloti. Andrea Dovizioso, ai microfoni di Sky Sport, ha raccontato parte di ciò che è avvenuto in Safety Commission mentre si decideva sul da farsi per il prosieguo della giornata criticando il comportamento di alcuni piloti.

È molto semplice. Questi tre piloti (si parla probabilmente di Marquez, Rins e Pol Espargarò, ndr) erano andati molto forte nel turno e quindi spingevano per cercare di fare la qualificaspiega il Dovi – La Safety Commission è una commissione fantastica, anche oggi ci ha ascoltato quindi è una bella cosa perché abbiamo la possibilità di dire noi quello che pensiamo. Sto notando però che quasi tutti, non dico tutti ma molti, cercano di spingere sempre nel loro vantaggio dimenticandosi del motivo per cui è stata creata la Safety Commission, cioè per la sicurezza. Uno dovrebbe cercare di dare un feed-back obiettivo, ma purtroppo vedo poca obiettività da parte dei piloti anche se è abbastanza normale trovare queste caratteristiche. Ci capita perciò di discutere, secondo me bisognerebbe essere un po’ più tranquilli e prendere decisioni giuste. Poi dopo molte cose non dipendono da noi, ma dovremmo essere uniti pensando alla sicurezza senza guardare solo al proprio orticello“.

Loading...
Loading...

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top