Adriatica Ionica Race 2019, risultato prima tappa: doppietta per Hodeg a Grado nel dominio Quick-Step

Ha ventidue anni, viene dalla Colombia ed è pronto a recitare un ruolo da protagonista nel prossimo futuro delle volate. Il suo nome è José Alvaro Hodeg e oggi all’Adriatica Ionica Race 2019 ha dimostrato nuovamente il suo immenso potenziale imponendosi nella volata finale di Grado, prima tappa ufficiale della seconda edizione della corsa diretta da Moreno Argentin. Una frazione che ha visto il dominio totale della Deceuninck Quick-Step che ha monopolizzato il podio grazie ai piazzamenti di Florian Senechal, secondo, e Philippe Gilbert, terzo. Domani il velocista colombiano vestirà la maglia di leader.

Pronti, via e la fuga di giornata prende forma con Mauricio Moreira (CajaRural-Seguros RGA), Guy Niv (Israel Cycling Academy), Etienne Van Empel (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM), Thimo Willems (SportVlaanderen-Baloise) e Umberto Poli (Team Novo Nordisk) a prendere in mano le redini della corsa, guadagnando subito più di cinque minuti di vantaggio.

Il gruppo si sveglia solo dopo una sessantina di chilometri e riesce a ricucire tutto lo svantaggio a 65 Km dal traguardo. A questo punto è scoppiata la corsa  con i tratti in sterrato a renderla anche più frizzante. Il primo ad attaccare è di nuovo Etienne Van Empel, il suo attacco viene velocemente rintuzzato e in contropiede è Ryan Gibbons (Dimension Data) a tentar fortuna.

Anche il sudafricano non riesce ad evadere e poco dopo è la volta di Dmitriy Gruzdev (Astana) e Filippo Fiorelli (Nazionale Italiana) che guadagnano anche 30″. Una volta usciti dallo Sterrato di Viola i due sono stati raggiunti da un gruppo di 20 unità con tutti i migliori compresi Philippe Gilbert (Deceuninck Quick-Step), Sep Vanmarcke (Education First) e Álvaro José Hodeg (Deceuninck Quick-Step) che si sono immolati verso il traguardo.

L’inizio del dominio totale della Deceuninck Quick-Step è partito ai -15 Km quando gli uomini in blu hanno tolto ogni possibilità di rimonta al gruppo principale, preparando una volata che li ha visti protagonisti assoluti e indiscussi. Il giovanissimo velocista colombiano ha avuto solo il compito di completare il lavoro dei compagni di squadra.

Non contenti, i rimanenti componenti della Deceuninck Quick-Step hanno fatto la volata finendo piazzati in seconda posizione con Florian Senechal  e in terza posizione con Philippe Gilbert. Chiude quarto e ancora una volta battuto Sacha Modolo (Education First). Da segnalare il ritiro di Daniele Bennati (Movistar) che era al rientro dopo il brutto infortunio della Volta Catalunya, ma che ancora non è nella migliore condizione fisica. Domani la tappa regina con l’arrivo alle Tre Cime di Lavaredo, con gli scalatori che sono chiamati a mettersi in mostra per puntate al successo finale.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Volta Catalunya

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Classifica Tour de France 2019, diciottesima tappa: Alaphilippe in maglia gialla dopo il Galibier, Bernal guadagna 32”, Quintana rientra

Tour de France 2019, Egan Bernal: “Ho guadagnato secondi, io e Thomas avevamo un accordo: facciamo quello che dice l’ammiraglia”