Show Player

Sollevamento pesi, Europei 2019: una tappa fondamentale per qualificarsi alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il regolamento



Tra pochi giorni prenderà il via il Campionato Europeo 2019 di sollevamento pesi a Batumi, in Georgia, primo vero appuntamento di rilievo della stagione per gli atleti del Vecchio Continente. La rassegna continentale che si disputerà dal 6 al 13 aprile non assegnerà solo medaglie pesantissime, infatti metterà in palio anche molti punti fondamentali ai fini del ranking di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il periodo di qualificazione a Cinque Cerchi è cominciato l’1 novembre 2018 prima dei Campionati del Mondo di Ashgabat e si concluderà il 30 aprile 2020, data in cui verrà stilata la graduatoria definitiva per ciascuna delle nuove 14 categorie di peso presenti nel programma olimpico: 61, 67, 73, 81, 96, 109, +109 kg maschili e 49, 55, 59, 64, 76, 87, +87 kg femminili.

Nel ranking IWF del 30 aprile 2020 verranno presi in considerazione solo gli atleti che avranno partecipato ad almeno sei eventi di qualificazione complessivi, di cui almeno uno in ciascuna delle seguenti finestre temporali: 1 novembre 2018- 30 aprile 2019, 1 maggio 2019- 31 ottobre 2019, 1 novembre 2019- 30 aprile 2020. Per ogni atleta verrà considerato il miglior punteggio ottenuto in ciascuna delle tre finestre temporali a cui verrà aggiunto il miglior risultato conquistato nell’arco dell’intero periodo di qualificazione non ancora conteggiato in precedenza. I primi 8 della classifica di ogni categoria staccheranno il pass per il Giappone, con la limitazione che ogni Nazione potrà schierare al massimo un atleta per ogni evento (e in totale non potranno essere più di 4 per sesso). Dopo questa prima fase a livello globale, verranno assegnati ulteriori 70 pass (5 per categoria, 1 per Continente) tramite il ranking olimpico su scala continentale.

Loading...
Loading...

Il Campionato Europeo 2019 di Batumi è un evento “Gold”, dunque fa parte della lista di manifestazioni che assegna il massimo quantitativo di punti (al pari di un Mondiale). Per gli azzurri si tratta di un evento da non sbagliare, in cui c’è una grandissima occasione per scalare le classifiche e per mettere a referto un risultato importante da conteggiare alla fine del periodo di qualificazione.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIPE

Loading...

Lascia un commento

scroll to top