Show Player

Ginnastica artistica, Europei 2019: Alice D’Amato e Marco Lodadio, i volti dell’Italia che conquista medaglie. I sigilli di un ritorno al top



Alice d’Amato e Marco Lodadio, i volti belli della ginnastica italiana che vince, gli emblemi della nostra artistica che brilla in campo internazionali, i due beniamini di una giornata campale che ci hanno regalato due medaglie nel giro di un paio di minuti, un’impresa che alle nostre latitudini è tutt’altro che normale. Gli Europei hanno esaltato la nostra Nazionale: record di Finali di Specialità per gli uomini (addirittura 5, mai così tante negli ultimi 20 anni), prove di efficienza da parte delle Fate della classe 2003 (3 atti conclusivi ai singoli attrezzi), 2 podi quando manca ancora la giornata conclusivi alla Netto Arena di Stettino.

Alice e Marco, l’immagine pulita della nostra Polvere di Magnesio, due personaggi che hanno fatto del lavoro e della caparbietà i loro punti di forza. Lei 16enne genovese, lui 27enne romano: hanno in comune il talento e un’attenzione spasmodica al lavoro. Lei ha appena iniziato la carriera tra le grandi dopo aver superato due brutti infortuni e aver vinto tra le juniores (oro continentale con la squadra a Glasgow 2018), lui è ormai un big internazionale dopo essersi già messo al collo un bronzo agli ultimi Mondiali. D’Amato si è tinta di bronzo alle parallele con la sua classe innata e delle linee divine, Lodadio è l’uomo d’argento agli anelli grazie alla sua forza proverbiale e a una cura maniacale dei dettagli.

Loading...
Loading...

Non vincevano una medaglia europea da quattro anni in generale, addirittura cinque stagioni considerando soltanto le donne. Ne portiamo a casa due insieme con due prove d’autore che certificano la bontà del nostro movimento: le Fate della classe 2003 cresciute da Enrico Casella sono ormai esplose tra le grandi e hanno margini infiniti, il settore maschile è uscito da un momento buio dopo la mancata qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016. A sei mesi dai Mondiali di Stoccarda, qualificanti per i Giochi di Tokyo 2020, non possiamo che essere felici e domani siamo pronti per gustarci le ultime gare con Giorgia Villa alla trave, Nicola Bartolini al volteggio, Carlo Macchini e Ludovico Edalli alla sbarra.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Simone Ferraro/FGI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top