Karate, Serie A Salisburgo 2019: male gli italiani, Viviana Bottaro in finale per il bronzo come le squadre del kata


Non positiva la prima giornata di eliminatorie per i nostri colori nella tappa di Salisburgo della Serie A 2019 di karate. Nel torneo con il nuovo record di partecipanti, 2057, 215 dei quali italiani. La sola Viviana Bottaro, nel kata femminile, ha centrato l’accesso alla finale per la medaglia di bronzo nelle prove individuali. Le squadre di kata, sia per uomini sia per donne, saranno in pedana domenica per il bronzo a loro volta.

KUMITE DONNE +68KG: Nella pool 1 Clio Ferracuti è stata sconfitta nel primo turno dalla turca Yildiz Aras con il punteggio di 1-1, stessa sorte per Linda Stasi, ko contro la giapponese Yuzuki Sawae per 1-0 nella pool 2. Entrava in scena nel secondo turno, invece, Camilla Petruzzi ma veniva sconfitta per 2-0 dalla bosniaca Mirnesa Bektas Buon percorso nella pool 3 per Alessia Coppola Neri che al primo turno si sbarazza per 7-3 della polacca Kinga Harst, poi 2-1 sulla iraniana Hamideh Abbasali, quindi ko nel terzo turno per 1-2 per mano della bulgara Aleksandra Stublevaa. Si ferma anche il cammino di Alessia Este nella pool 4 che, dopo aver superato la spagnola Carolina Nieto Sanchez per 2-1, si inchina alla russa Vera Kovaleva per 2-0.

KUMITE UOMINI -60KG: Nella pool 1 Matteo Landi entra in scena nel secondo turno, ma viene subito sconfitto per 3-0 dal portoghese David Fernandes. Nella pool 2 Alfredo Amitrano si libera dello svedese Farid Ahmadi per 2-0 ma viene subito superato per 10-1 dal montenegrino Nenad Dulovic. Anche per Danilo Greco le qualificazioni hanno vita breve. Dopo il successo per 5-1 sul rappresentante di Macao Lam Ng Tou, l’atleta dell’Esercito cede 1-0 al nipponico Genta Ikezawa. Nella pool 3 si chiude subito il cammino di Giuseppe Izzo Costabile che cede per 3-0 contro il giapponese Yunosuke Minami. Nella pool 4 eliminato al primo turno Mattia Pampaloni per 2-0 dall’egiziano Malek Salama. Stesso destino per Simone Palazzo contro il turco Eray Samdan con il punteggio di 3-0. Nella pool 5 Antonio Vastola si ferma immediatamente contro il belga Liridon Zenelaj nonostante lo 0-0. Nella pool 6 immediato ko per 1-0 per Samuele Gentile contro l’austriaco Sam Ahmad Yee Fazel. Nella pool 7 David De Falco ha la meglio sul francese Aghiles Sehrine per 3-2, ma al terzo livello cede per 2-1 contro il russo Vladimir Kalashnikov. Nella pool 8 Samuele Marchese viene sconfitto per 4-3 dall’egiziano Yousuf Mahmoud Abdelrazak Mahmoud.

Nei ripescaggi Simone Palazzo viene eliminato per 4-0 dal cileno Joaquin Gonzalez Lavin al primo turno

 

KUMITE UOMINI +84KG: Nella pool 1 Christian Toni parte subito forte e elimina l’olandese Dion Hoeksma con il netto score di 7-0, quindi supera l’inglese Albert Foresythe 1-0, ma nel terzo round ha la peggio contro il bielorusso Andrei Grinevich per 1-0. Finisce subito, invece, il percorso di Cipriano Infante, ko per 6-0 contro il portoghese Filipe Reis. Nella pool 2 Ahmed Lahmar viene eliminato dal russo Vasili Antokhii nonostante lo 0-0 finale. Nella pool 3 Alessandro Forino supera il ceco Tomas Hermann per 1-0 ma nel secondo turno cade per 4-0 contro l’egiziano Essam Mohamed Farag. Giuseppe Tesoro vince il primo round per 2-1 contro il russo Alexander Pshenitsyn ma viene messo ko al secondo dall’ucraino Taras Hercuk per 2-0. Nella pool 4 Francesco Crisanti esordisce vincendo per 2-0 contro l’algerino Moussa Belhamel, ma si ferma immediatamente contro il kosovaro Durim Haziri per 3-1. Nella pool 5 Patrizio Cosciotti ha la meglio su Zharko Arsovski, quindi 2-0 sul russo Ilia Kucherov, ma al terzo turno si ferma contro l’azero Asiman Gurbanli per 9-0. Nel ripescaggio cede subito 2-0 contro il francese Dnylson Jacquet. Nella pool 6 Biagio Nettori subito ko per 5-2 contro l’argentino Agustin Perez. Michael Ghislandi elimina lo svedese David Engman nel primo turno per 1-0, ma cade contro l’ecuadoriano Franklin Mina per 2-1. Nella pool 7 ottimo Michele Martina che prima elimina il russo Iliya Slepynin per 3-1, quindi il lettone Andrejs Ozeros per 3-1, infine il francese Bilal Boutikar nonostante lo 0-0, infine 3-3 ma passaggio del turno contro l’azero Orkhan Heydarli. Nei quarti, tuttavia, arriva il ko contro il solito tedesco Jonathan Horne. 

KATA FEMMINILE: Viviana Bottaro raggiunge la finale per il bronzo, e se la vedrà contro la giapponese Hikaru Ono.

KATA MASCHILE: tutti eliminati i nostri rappresentanti.

KATA A SQUADRE DONNE:  L’Italia (Casale, D’Onofrio, Pezzetti) conquista la finale per il bronzo nella quale se la vedrà contro l’Australia.

KATA A SQUADRE UOMINI: l’Italia (Battioli, Bonomelli, Sembinelli) se la vedrà contro il Giappone per la medaglia di bronzo.

 

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Viviana Bottaro – FIJLKAM

Lascia un commento

scroll to top