Volley, Champions League 2019: Perugia per confermarsi in Turchia, Modena per domare il vento dell’Est


Terza giornata dei gironi di Champions League e martedì con doppio impegno, domani, per Perugia e Civitanova, mentre Modena sfiderà mercoledì il Karlovarsko. Le squadre italiane hanno iniziato benissimo la kermesse continentale, vincendo tutto quello che c’era da vincere e l’unica sconfitta è quella subita da Modena nel derby di Civitanova. Per questo motivo è fondamentale in chiave superamento del primo turno, il cammino dei modenesi da qui allo scontro diretto di ritorno con Civitanova.

L’Azimut Leo Shoes Modena arriva dalla batosta di Milano in campionato, inattesa soprattutto nelle dimensioni e vuole un pronto riscatto sul proprio campo contro i cechi del Čez Karlovarsko, squadra che è ancora ferma al palo e che non dovrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per la formazione di Julio Velasco. Qualche elemento della nazionale della Repubblica Ceca e un paio di stranieri interessanti, che vanno a formare la diagonale, l’olandese Van Haarlem e lo statunitense Penrose: squadra da non sottovalutare ma di livello sulla carta nettamente inferiore ai modenesi.

Sulla carta non è molto più difficile l’impegno della Sir Safety Perugia che, galvanizzata dalla vittoria in campionato nel big match contro Civitanova, sarà di scena sul campo dell’Izmir, formazione turca che finora in Champions non ha smosso la classifica e non ha neppure conquistato un set nelle prime due uscite. La formazione di Bernardi non può permettersi passi falsi e dunque è difficile prevedere un massiccio turn over, piuttosto l’idea è quella di sbrigare in fretta la pratica turca contro una squadra, l’Izmir ha come elemento più rappresentativo una vecchia conoscenza del campionato italiano, lo schiacciatore brasiliano Bravo, punto di forza, non sempre come titolare, del Piacenza che fu protagonista a cavallo del 2010. L’altro brasiliano in rosa è il palleggiatore Murilo Radtke, mentre il terzo straniero è lo schiacciatore estone Taht. In teoria non ci dovrebbe essere storia.

Trasferta molto complicata in Polonia per Civitanova contro lo Zaksa. I cucinieri non stanno attraversando un buon momento in Campionato e l’avvento in panchina di De Giorgi non sembra aver impresso la scossa sperata. I padroni di casa possono contare sul palleggiatore francese Toniutti, vecchia conoscenza della Superlega italiana, e soprattutto sul bombardiere belga Deroo. Fa paura anche il centrale Mateusz Bieniek, grande protagonista del Mondiale 2018 vinto dalla Polonia. Servirà dunque una reazione d’orgoglio a Civitanova per venire a capo di un match dalle mille insidie.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top