Sci di fondo, Coppa del Mondo Dresda 2019: al femminile è doppietta svedese, terza la Norvegia


Va alla Svezia la gara sprint a squadre di Dresda, che conclude questo weekend di Coppa del Mondo di sci di fondo. Le due formazioni svedesi intascano una brillante doppietta con Svezia I (Stina Nilsson e Maja Dahlqvist) e Svezia II (Ida Ingemarsdotter e Jonna Sundling) che concludono rispettivamente in 24’02″45 e 24’03″56; quest’ultimo è lo stesso tempo di Norvegia I (Mari Eide e Maiken Caspersen Falla) e Stati Uniti I (Julia Kern e Sophie Caldwell), superate al fotofinish.

La gara si sviluppa secondo i binari della tranquillità per una buona metà, con l’unico evento di rilievo rappresentato dalla caduta di Russia I e Slovenia nelle persone di Tatiana Aleshina e Alenka Cebasek, che salutano ogni speranza di vittoria nelle vicinanze del terzo cambio. Tre delle quattro coppie scandinave tengono in mano la gara con una certa facilità. Poco prima dell’ultimo cambio Nilsson tenta di piazzare l’affondo decisivo e soltanto Ingemarsdotter ed Eide le restano inizialmente vicine; a cambio avvenuto, sono Caldwell e Nadine Faehndrich (Svizzera) a trovare il modo di riagganciarsi al terzetto di testa proprio prima della volata finale. Ad anticipare tutte, però, è Dahlqvist, che prende il margine sufficiente per far vincere la gara a Svezia I, mentre la lotta per il secondo posto si risolve in una volata che richiede un lungo esame del fotofinish prima di decretare il risultato finale.

Quinta posizione per la Svizzera (Laurien Van der Graaff e Nadine Faehndrich) a 2″02, mentre arrivano molto più staccate Norvegia II (Kathrine Rolsted Harsem e Ane Stenseth, +14″20), Germania II (Laura Gimmler ed Elisabet Schicho, +15″68), Repubblica Ceca (Katerina Janatova e Petra Hyncicova, +19″59), Slovenia (Alenka Cebasek e Katja Visnar, +31″49) e Russia I (Tatiana Aleshina e Natalia Matveeva, +54″50). L’Italia (Greta Laurent e Lucia Scardoni) è uscita di scena in semifinale. 

 

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

scroll to top