Judo, Masters Guangzhou 2018: dominio assoluto del Giappone al femminile, georgiani in trionfo nelle categorie pesanti maschili


Seconda e ultima giornata del Masters di Guangzhou che va in archivio con l’ennesima dimostrazione di superiorità della squadra giapponese in particolare al femminile. La Nazionale del Sol Levante porta a casa altre quattro vittorie che si aggiungono alle tre di ieri, terminando la manifestazione con il fantastico bottino di 7 successi su 14 categorie. In grande spolvero la Georgia, che raccoglie due vittorie pesanti nelle categorie -100 e +100 kg maschili.


La prima finale odierna ha visto la vittoria della giapponese Saki Niizoe per waza-ari sulla colombiana Yuri Alvear nella categoria -70 kg, in cui sono clamorosamente arrivate in semifinale la 12^, la 13^, la 14^ e la 16^ del ranking mondiale. Le favorite principali della vigilia non hanno rispettato il pronostico uscendo di scena nelle rispettive Pool, con il podio che è stato completato dall’austriaca Michaela Polleres e dall’olandese Sanne Van Dijke. Nei -78 kg è arrivata l’affermazione della nipponica Mami Umeki, la quale si è imposta per ippon nell’atto conclusivo contro la connazionale Ruika Sato. Giappone sul podio anche con Shori Hamada, che ha condiviso la terza piazza con la britannica Natalie Powell. Nella categoria +78 kg è andata in scena una bella finale tra la numero 1 del mondo cubana Idalys Ortiz e la giapponese Akira Sone, con la seconda che ha avuto la meglio per ippon dopo 3′ di Golden Score al terzo shido comminato all’avversaria. La bosniaca Larisa Ceric e la brasiliana Maria Altheman si sono classificate terze vincendo i rispettivi spareggi.

Al maschile non è cambiata la musica, infatti nei -81 kg ha conquistato il titolo Takeshi Sasaki (vincitore anche nel Grand Slam di casa ad Osaka) sconfiggendo per waza-ari in finale il russo Aslan Lappinagov e soprattutto il campione del mondo in carica Saeid Mollaei nella finale di Pool. Terza piazza per l’olandese Frank De Wit e per il turco Vedat Albayrak. Nei -90 kg si è aggiudicato l’ultimo torneo stagionale lo spagnolo Nikoloz Sherazadishvili, che ha sconfitto per ippon dopo 2′ di incontro il temibile ungherese Krisztian Toth in finale. Il podio è stato completato a sorpresa dal russo Mikhail Igolnikov e dal kazako Islam Bozbayev. Nelle categorie -100 e +100 kg è arrivato il successo della Georgia con Varlam Liparteliani e Guram Tushishvili, che hanno sconfitto in finale rispettivamente il mongolo Otgonbaatar Lkhagvasuren ed il brasiliano Rafael Silva. Nei -100 kg sono saliti sul podio anche l’egiziano Ramadan Darwish ed il giapponese Kentaro Iida, mentre tra i +100 kg hanno ottenuto la terza piazza il brasiliano David Moura ed il russo Tamerlan Bashaev.

Di seguito, il riepilogo dei podi della seconda giornata del Masters Guangzhou 2018 di judo:

-70 kg F
1 Niizoe (Jpn)
2 Alvear (Col)
3 Polleres (Aut) e Van Dijke (Ned)

-78 kg F
1 Umeki (Jpn)
2 Sato (Jpn)
3 Hamada (Jpn) e Powell (Gbr)

+78 kg F
1 Sone (Jpn)
2 Ortiz (Cub)
3 Ceric (Bih) e Altheman (Bra)

-81 kg M
1 Sasaki (Jpn)
2 Lappinagov (Rus)
3 Albayrak (Tur) e De Wit (Ned)

-90 kg M
1 Sherazadishvili (Spa)
2 Toth (Hun)
3 Igolnikov (Rus) e Bozbayev (Kaz)

-100 kg M
1 Liparteliani (Geo)
2 Lkhagvasuren (Mgl)
3 Iida (Jpn) e Darwish (Egy)

+100 kg M
1 Tushishvili (Geo)
2 Silva (Bra)
3 Moura (Bra) e Bashaev (Rus)


Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: IJF

Lascia un commento

scroll to top