Pentathlon, Olimpiadi Giovanili Buenos Aires 2018: Alice Rinaudo è in testa dopo il ranking round di scherma


A volte la vita è strana: il pass per l’Italia nella gara femminile del pentathlon moderno alle Olimpiadi Giovanili lo aveva conquistato Maria Beatrice Mercuri, in Argentina ci è andata Alice Rinaudo ed alla fine del ranking round di scherma l’azzurrina è in testa e culla sogni di medaglia al termine delle altre prove della finale di domani.

L’azzurrina, che ha superato un field di 23 avversarie, è prima in solitaria con 250 punti, frutto di 16 stoccate messe a segno e 7 subite. Alle sue spalle la prima delle inseguitrici è l’iberica Laura Heredia, altra grande favorita della vigilia, a quota 242. Terza è la kazaka Sofya Prizhennikova con 234.

Assieme a lei l’australiana Nikita Mawhirt e la britannica Annabel Denton, con 14 assalti vinti e 9 persi. Altro trio a pari merito al sesto posto con l’egiziana Salma Abdelmaksoud, l’argentina Martina Armanazqui e la cinese Gu Yewen, a quota 226, frutto di 13 stoccate messe a segno e 10 subite.

Saldo positivo anche per la transalpina Emma Riff, la magiara Michelle Gulyas e la sudafricana Alida Frances van der Merwe, tre atlete tra le più accreditate per il podio, che sono al nono posto con 218 punti, grazie a 12 assalti vinti ed 11 persi. Su queste pentatlete la nostra Rinaudo vanta ben 32 lunghezze di margine.

Domani in programma il nuoto, il bonus round di scherma ed il laser run.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIPM

roberto.santangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top