Canelo-Golovkin, match stellare per il Mondiale dei pesi medi. La rivincita dopo il pari, GGG favorito per la tripla corona

gennady-golovkin-vs-saul-alvarez-ggg-canelo-foto-ap.jpg

Gennady Golovkin contro Canelo Alvarez, semplicemente uno dei match più attesi della stagione per tutti gli appassionati di boxe, uno degli incontri di cartello che sicuramente regalerà grande spettacolo nella notte di sabato 15 settembre alla T-Mobile Arena di Las Vegas (USA). Siamo di fronte a una delle rivalità più accese delle ultime stagioni a livello internazionale, il Mondiale dei pesi medi per quanto riguarda le sigle WBC, WBA, IBO regalerà sicuramente scintille e ne vedremo davvero delle belle anche perché l’esito della sfida è molto in bilico, il kazako sembra essere leggermente favorito ma tutto è molto incerto.

Golovkin, ribattezzato GGG (semplicemente sono le iniziali del suo nome completo Gennady Gennadijevic Golovkin) o anche God of War per la sua forza bruta, è detentore dei tre titoli iridati che verranno messi in palio nella notte. Il 36enne, che nel suo palmares vanta anche l’argento olimpico ad Atene 2004 e l’oro iridato tra i dilettanti nel 2003, è ai vertici della categoria fin dal 2010 quando vinse la cintura WBA, poi nel 2011 unificò quella IBO e dal 2016 detiene anche la WBC. L’asiatico si distingue per un pugilato molto potente e preciso, è un ottimo incassatore e sa pungere in contropiede, è praticamente inscalfibile visto che non è mai stato messo ko in addirittura 380 incontri disputati ed è imbattuto (38 vittorie di cui 34 per ko e un pareggio).

La sfida con Canelo Alvarez è una rivincita dopo il discusso pareggio dello scorso anno. L’incontro era stata originariamente programmato a maggio ma è stato poi posticipato a causa della positività al doping dello stesso messicano che vuole riconquistare le cinture WBC e WBO che ha già detenuto rispettivamente tra il 2011 e il 2013 e tra il 2016 e 2017. Il 26enne non vanta una grande carriera dilettantistica e si è subito cimentato tra i professionisti vantando un record di 49 vittorie e una sola sconfitta contro il celebre Floyd Mayweather nel 2013 oltre al già citato pareggio con Golovkin. Ora è davvero tutto pronto per una sfida imperdibile che riscriverà la storia dei pesi mesi.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top