Nuoto, Europei 2018: la staffetta 4×100 sl dell’Italia punta al massimo. Russia squadra da battere

Gian Mattia D'Alberto / lapresse 23-07-2017 Budapest sport 17mi Campionati Mondiali FINA di nuoto nella foto: Luca Dotto ITA Gian Mattia D'Alberto / lapresse 2017-07-23 Budapest 17th FINA World Championships in the photo: Luca Dotto ITA


Il podio come obiettivo minimo, l’oro come sogno. La staffetta italiana maschile 4×100 è tra le favorite per le medaglie in una gara che ha una grande favorita, la Russia e tante pretendenti al podio, fra cui la squadra azzurra che è un mix fra esperienza e gioventù (che prevale).

Le certezze per la squadra italiana sono Luca Dotto che è campione in carica della gara individuale e difficilmente sbaglia questo tipo di gare e Alessandro Miressi che a Roma al Settecolli ha mostrato di che pasta è fatto, avvicinando il record italiano e la barriera dei 48”. Le incognite sono i due giovani, Ivano Vendrame e Lorenzo Zazzeri che si sono segnalati ad altissimo livello lo scorso anno e in questa stagione hanno lavorato solo in funzione dell’Europeo, con buone prestazioni a Riccione. Il successo o meno dell’Italia nella 4×100 europea dipenderà soprattutto da loro che dovranno dare spessore e solidità ad una squadra con grandi potenzialità ma con poca, pochissima esperienza a livello internazionale.

La squadra da battere è la Russia con Morozov e Kolesnikov a fare da propulsori in un gruppo che ha tutte le carte in regola per dominare come fece in vasca corta a Copenaghen. I russi devono commettere qualche errore per dare slancio agli inseguitori tra cui l’Italia. Molto pericolosa in chiave podio è l’Ungheria, altra squadra giovane che se la può giocare per il bersaglio grosso provando a ripetere l’exploit dello scorso anno nelle acque di casa.

Le outsider di lusso sono la Francia e i padroni di casa della Gran Bretagna e in seconda fila Bielorussia e Lituania che potrebbero fare la sorpresa ma serve qualche debacle clamorosa delle avversarie più titolate per puntare al podio.

 





Lascia un commento

scroll to top