Tennis, Masters 1000 Madrid 2018: la finale sarà tra Dominic Thiem e Alexander Zverev

Saranno Dominic Thiem e Alexander Zverev a giocarsi la finale del Masters 1000 di Madrid. Senza storia le due semifinali, che hanno visto l’austriaco e il tedesco vincere in due set. Per Thiem si tratterà della seconda finale consecutiva a Madrid, ancora a caccia del primo titolo 1000 in carriera, per Zverev sarà la prima volta alla Caja Magica, avendo però già in tasca due titoli di questo livello.

A senso unico la prima semifinale, con Dominic Thiem che si è sbarazzato di Kevin Anderson con il punteggio di 6-4 6-2. I motivi di interesse non mancavano, tra la tenuta psicologica dell’austriaco, il giorno dopo aver firmato l’impresa contro Nadal, e i precedenti nettamente favorevoli al sudafricano (6-0, ma giocati tutti sul veloce), spazzati via in pochi minuti. Thiem ha fatto il break nel primo game, mettendosi in controllo senza concedere nulla al suo avversario (24/28 con la prima di servizio a fine incontro). L’unico passaggio a vuoto l’ha avuto al momento di chiudere il primo set, quando ha concesso le prime ed uniche palle break, annullate nonostante l’austriaco abbia dovuto servire sempre la seconda. La chance persa di riaprire il match ha così affossato definitivamente le ambizioni di un pur volenteroso Anderson, che nel secondo set ha concesso due break e in questo modo la partita. Lunedì raggiungerà comunque la sua miglior classifica, al numero 7.

Senza storia anche la seconda semifinale, dove è bastata meno di un’ora (57 minuti) ad Alexander Zverev per sbarazzarsi del canadese Denis Shapovalov, arresosi in due set 6-4 6-1. L’incontro è durato fino al 4-4, poi Sascha ha aumentato i giri del motore facendo il break e portando il parziale di game in suo favore a sette. Nel secondo set, infatti, Shapovalov ha opposto una resistenza minima, contro uno Zverev che non ha concesso nemmeno la minima occasione al suo avversario (23 punti vinti su 26 con la prima).

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter Mutua Madrid Open

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Playoff Serie A 2018: Brescia reagisce nel secondo tempo e batte Varese in gara-1

Hockey ghiaccio, Mondiali 2018: i risultati di sabato 12 maggio. Svezia, Russia e Finlandia in trionfo