Show Player

Tirreno-Adriatico 2018: Marcel Kittel firma la prima vittoria stagionale a Follonica



Finalmente, Marcel! Attesissimo dalle prime corse stagionali, il tedesco Marcel Kittel ha finalmente cancellato il fastidioso zero dalla casella ‘vittorie nel 2018’ andando ad imporsi nella seconda tappa della Tirreno-Adriatico 2018, 167 chilometri da Camaiore a Follonica adattissimi alle ruote veloci.

La prima parte di corsa si è svolta in maniera tutto sommato regolare, a partire dalla formazione della fuga già nei primi chilometri. Ad avvantaggiarsi, rispetto al resto del gruppo, sono stati Guy Sagiv (Israel Cycling Academy), il russo Alexander Foliforov (Gazprom-Rusvelo), e gli italiani Nicola Bagioli (Nippo-Fantini) e Jacopo Mosca (Wilier-SelleItalia). Bagioli si è accontentato di vincere il Gpm di Montemagno, posto dopo una manciata di chilometri, per poi rialzarsi, certo di indossare la maglia verde di leader della classifica degli scalatori sul traguardo. Per i tre che sono rimasti al comando, il vantaggio è decollato in breve tempo, ma il gruppo ha sempre controllato grazie all’impegno delle formazioni dei velocisti, attente e non farsi scappare un’occasione preziosa per giocarsi il successo in volata.

Loading...
Loading...

Ad un centinaio di chilometri dall’arrivo il massimo vantaggio, superiore ai 7′: da qui, però, è iniziata la lenta ed inesorabile rimonta del gruppo, che ha caratterizzato tutto l’avvicinamento alla volata. A 10 dall’arrivo, i coraggiosi di giornata sono stati riassorbiti, dopo una lunghissima giornata in avanscoperta.

A 7 dal traguardo, una caduta ha selezionato il gruppo, ridotto ad una quarantina di unità dopo che diversi atleti sono finiti a terra o comunque sono stati rallentati dall’ingorgo. La Trek-Segafredo si è trovata in superiorità numerica rispetto alle altre squadre dei velocisti e ha provato ad organizzare un treno per Giacomo Nizzolo. Nell’ultimo chilometro, però, la Katusha-Alpecin è finalmente riuscita  condurre Marcel Kittel allo sprint in testa al gruppo: partito davanti, il tedesco ha messo sulla strada la straordinaria potenza di cui è dotato andando a conquistare la prima vittoria stagionale e di conseguenza la prima con la nuova maglia. Seconda posizione per Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) mentre Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) ha ottenuto una buona terza posizione, chiudendo il podio. Alle sue spalle il polacco Michal Kwiatkowski (Team Sky), seguito dal neozelandese Patrick Bevin (Bmc) e dall’azzurro Jakub Mareczko (Wilier – Selle Italia). Solo settimo il colombiano Fernando Gaviria (QuickStep-Floors), mentre Simone Consonni (UAE Emirates) ha tagliato il traguardo in decima piazza.

Bevin, grazie alla quinta piazza odierna, ha strappato la leadership nella generale a Damiano Caruso, che comunque resta a pari tempo con il compagno di squadra in vetta alla classifica.





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI CICLISMO

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: La Presse / Ferrari – Comunicato Stampa Rcs Sport

Loading...

Lascia un commento

scroll to top