NBA 2017-2018: dodicesima di fila per Houston, Utah sorprende Boston. OKC la spunta al triplo overtime!


Undici gli incontri giocati nella notte NBA. Il piatto forte era senz’altro il derby texano tra Houston e San Antonio; la vittoria è andata ai Rockets, 124-109 grazie a un Chris Paul scintillante, autore di 28 punti, 8 assist e 7 recuperi. Si tratta del 12° successo consecutivo per la squadra di Mike D’Antoni, praticamente imbattuta quando l’ex Clippers è in campo. Vittoria arrivata nonostante la pessima serata al tiro di James Harden, che ha chiuso con 6/18 dal campo e 2/11 da tre, ma con 14/16 dalla lunetta per 28 punti totali, una partita comandata dai Rockets sin dall’avvio (31-16 il primo quarto, 60-43 all’intervallo). Per gli Spurs 16 punti di LaMarcus Aldridge e 12 di Kawhi Leonard, alla seconda partita dopo l’infortunio.

Sorpresa al TD Garden. I Boston Celtics sono stati battuti per 107-95 dagli Utah Jazz. Un successo frutto delle prestazioni di Ricky Rubio (22 punti) e Donovan Mitchell (17, 9 assist e 5 rimbalzi) e costruito piano piano nell’arco dell’incontro: i padroni di casa hanno inseguito a lungo, riuscendo ad avvicinarsi solo fino al -8 nel periodo finale. Utah ha così interrotto la striscia di quattro sconfitte consecutive, ma rischia di perdere due titolari, Derrick Favors (ferita all’occhio sinistro) e soprattutto Rudy Gobert (ginocchio sinistro). Prosegue, invece, la flessione di Boston, alla terza sconfitta nelle ultime cinque nonostante 33 punti di Kyrie Irving e 21 di Al Horford.

Successo in volata dei Memphis Grizzlies ai danni di Atlanta, battuta 96-94. A decidere è stato un tiro di Tyreke Evans (22 punti) a 1:03 dalla fine, con gli Hawks che hanno avuto ben tre tiri negli ultimi secondi di partita. Si tratta della quarta sconfitta consecutiva, che vale l’ultimo posto ad Est. Marco Belinelli ha chiuso con 14 punti e 3 rimbalzi in 21 minuti, con 5/9 al tiro (2/6 da tre). Doppia doppia, invece, per Bradley Beal (20 punti e 11 rimbalzi) nel successo dei Washington Wizards 100-91 contro i Los Angeles Clippers. Con Danilo Gallinari ancora out, non sono bastati i 23 di Lou Williams e la doppia doppia di DeAndre Jordan (12 e 16 rimbalzi).

Russell Westbrook ha trascinato gli Oklahoma City Thunder al successo contro i Philadelphia 76ers per 119-117 dopo ben tre overtime. Tripla doppia da 27 punti, 17 rimbalzi e 15 assist per il numero 0, che ha vinto il suo personale duello con Joel Embiid (34 punti), dopo aver subito una stoppata da quest’ultimo sul finire del primo supplementare con tanto di trash talk. OKC ha quindi avuto l’opportunità di vincere anche nel secondo overtime, prima del tiro vincente di Andre Roberson a 10″ dalla fine del terzo. A proposito di triple doppie, ne ha firmata una Kyle Lowry (10 punti, 10 rimbalzi e 12 assist) nella vittoria, la nona consecutiva, dei Toronto Raptors 120-87 contro i Brooklyn Nets. Il miglior realizzatore è stato DeMar DeRozan (31 punti).

Supplementare anche a Denver, tra Nuggets e New Orleans Pelicans. Il successo è andato ai padroni di casa, che hanno rimontato dal -18 (-10 nel quarto periodo) per poi vincere all’overtime, quando Will Burton ha realizzato 11 dei suoi 13 punti totali. Gran prova, nonostante la sconfitta, di DeMarcus Cousins (29 punti) ed Anthony Davis (28 e 12 rimbalzi). Quinto successo di fila per i Chicago Bulls, che continuano ad allontanarsi dal fondo della Eastern Conference espugnando il parquet dei Milwaukee Bucks per 115-109. Decisivi i 22 punti di Nikola Mirotic e i 27 di Bobby Portis, contro i 29 di Giannis Antetokounmpo e Khris Middleton. 25 punti di Kemba Walker non sono bastati agli Charlotte Hornets per battere i Miami Heat, vincitori del confronto per 104-98 con ben sette uomini in doppia cifra (16 per Tyler Johnson e Wayne Ellington). Damian Lillard ha guidato i Portland Trail Blazers al successo per 95-88 contro gli Orlando Magic, nonostante la doppia doppia di Nikola Vucevic (26 punti e 14 rimbalzi). Vittoria con brivido per i Detroit Pistons, 104-98 contro gli Indiana Pacers, che hanno sfiorato la rimonta nel finale (dal -16). 23 punti e 13 rimbalzi per Andre Drummond.

I risultati di venerdì 15 dicembre

Indiana Pacers – Detroit Pistons 98-104
Orlando Magic – Portland Trail Blazers 88-95
Philadelphia 76ers – Oklahoma City Thunder 117-119 (3OT)
Washington Wizards – Los Angeles Clippers 100-91
Charlotte Hornets – Miami Heat 98-104
Boston Celtics – Utah Jazz 95-107
Toronto Raptors – Brooklyn Nets 120-87
Milwaukee Bucks – Chicago Bulls 109-115
Memphis Grizzlies – Atlanta Hawks 96-94
Denver Nuggets – New Orleans Pelicans 117-11 (OT)
Houston Rockets – San Antonio Spurs 124-109

LE CLASSIFICHE

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS DI BASKET

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Russell Westbrook

Lascia un commento

scroll to top