Badminton, Dubai World Superseries Finals 2017: il danese Viktor Axelsen corona una stagione fantastica

axelsen-badminton-pagina-fb-badminton-europe.jpg

Sono andate in scena a Dubai le World Superseries Finals di badminton: a difendere il Vecchio Continente è stato il danese Viktor Axelsen, mentre gli altri titoli sono andati tutti in Oriente. Doppia affermazione per il Giappone, un successo a testa per Indonesia e Cina.

Nel singolare maschile il danese Viktor Axelsen mette il punto esclamativo al termine di una stagione fantastica, battendo in rimonta il malese Chong Wei Lee per 2-1 (19-21 21-19 21-15) al termine di tre set tiratissimi, riuscendo ad allungare soltanto nel finale del terzo parziale.

Nel singolare femminile affermazione della nipponica Akane Yamaguchi, che batte, anche in questo caso in rimonta, l’indiana Sindhu Pusarla Venkata per 2-1 (15-21 21-12 21-19) in una gara, come per l’atto finale degli uomini, tirata ed in bilico sino alla fine.

Nel doppio maschile la coppia indonesiana Markus Fernaldi Gideon / Kevin Sanjaya Sukamuljo ha battuto i cinesi Cheng Liu / Nan Zhang per 2-0 (21-16 21-15) in una finale sempre tenuta in pugno. I parziali non lasciano spazio a repliche, il successo è stato meritato.

Nel doppio femminile è andato in scena il derby nipponico tra le coppie Shiho Tanaka / Koharu Yonemoto e Yuki Fukushima / Sayaka Hirota: a prevalere sono state le prime due giocatrici con il punteggio di 2-0 (21-16 21-15), curiosamente lo stesso score della finale maschile.

Nel doppio misto i cinesi Siwei Zheng e Qingchen Chen hanno battuto i rappresentanti di Hong Kong Chun Man Tang
e Ying Suet Tse con il punteggio di 2-0 (21-15 22-20), in una sfida a senso unico nel primo parziale, ma molto combattuta nel secondo set.





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook Badminton Europe

CLICCA QUI PER GLI ARTICOLI SUL BADMINTON

roberto.santangelo@oasport.it

Lascia un commento

scroll to top