Tennis, Masters 1000 Parigi-Bercy 2017: Rafael Nadal chiuderà l’anno da n.1 del mondo. Sconfitto Chung ed altri record in bacheca

tennis-rafa-nadal-twitter-us-open-2017-e1507469051222.jpg

Missione compiuta per Rafael Nadal nel Masters 1000 di Parigi Bercy (Francia). Allo spagnolo sarebbe bastato superare il coreano Hyeon Chung per avere la certezza matematica di concludere il 2017 in cima al tennis mondiale e la prevedibile vittoria è arrivata. Un 7-5 6-3 in 1 ora e 51 minuti di partita che vale un altro pezzo di storia per il fenomeno di Manacor con nuovi primati da annotare: quarto anno da n.1 del ranking ATP, dopo il 2008, il 2010 ed il 2013 raggiungendo il 7 gennaio 2018 le 161 settimane sul trono. Una distanza di ben 9 anni dalla sua prima volta che ha tutti i connotati dell’impresa. Venendo all’incontro Rafa ha sofferto l’asiatico nel primo parziale, concedendogli due break, ma poi nella fase calda ha innestato il pilota automatico facendo la differenza e portandosi a casa un successo particolare che lo proietta agli ottavi di finale dove affronterà l’uruguaiano Pablo Cuevas (n.36 del ranking).

Nel primo set l’avvio dello spagnolo è contratto: tanti errori ed una palla break da salvare in apertura. Poi il break si tramuta in realtà nel terzo game quando è bravo Chung a sfruttare un Nadal che gioca corto per affondare i propri colpi. Il campione però si ridesta dal proprio torpore iniziando a macinare il suo tennis di profondità logorando ai “fianchi” il rivale costretto a subire prima il controbreak e poi il break. Nadal, avanti 5-3, serve per il set ma, inaspettatamente, arriva un altro momento “down” ed il coreano non si lascia sfuggire l’occasione strappando a zero il servizio all’iberico. Il n.1 del mondo però non ci sta e nel 12° game si rifa con gli interessi ottenendo il break, senza concedere neanche un quindici, chiudendo la frazione 7-5.

Nel secondo set gli scambi seguono più linearmente i turni al servizio anche se Nadal ha nel quarto gioco ben quattro chance per breakare l’avversario ma il giovane tennista orientale è bravissimo a salvarsi al termine di un game lunghissimo. Scambi logoranti però per il n.55 ATP che alla lunga prestano il fianco alla maggior completezza tennistica di Rafa. Lo spagnolo infatti nell’ottavo game sempre a zero prende il largo chiudendo la sfida e potendo festeggiare il passaggio di turno ed il suo status di n.1 annuale.

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL TENNIS 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter US Open

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top