Ginnastica, Olimpiadi Tokyo 2020 – Come ci si qualifica? Presentato il nuovo regolamento. Meccanismo complesso, squadre da 4 atleti. Valgono Mondiali e Coppe del Mondo

italia-ginnastica-giusta.jpg

La ginnastica artistica ha letteralmente stravolto il proprio processo di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Rispetto al meccanismo a cui eravamo abituati già da diversi cicli, il regolamento che porterà in Giappone è davvero molto complicato e arzigogolato, anche di difficile comprensione a prima lettura.

La grande rivoluzione è che le squadre saranno composte soltanto da 4 atleti ma le Nazioni che parteciperanno ai Giochi con il team potranno anche essere rappresentate da 2 individualiste. Una riduzione rispetto al recente passato (a Londra 2012 e Rio 2016 le formazioni vedevano al via 5 ginnaste) che ha creato diverse proteste ma gli sportivi non sono stati ascoltati dai piani alti che hanno scritto il regolamento.

Il processo di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020 incomincerà già a ottobre 2018 quando a Doha si disputeranno ai Mondiali. Si procederà poi con la Coppa del Mondo di specialità e all-around (format totalmente modificati e per la prima volta qualificanti), con i Mondiali 2019 e con i vari Campionati Continentali 2020. Una cosa non è cambiata cioè il numero di posti che il CIO ha messo a disposizione per la ginnastica artistica: sono sempre 196, divisi equamente tra maschile e femminile (98 per sesso).

Di seguito tutto il regolamento per la qualificazione ai Giochi Olimpici 2020. Competizione per competizione tutti i dettagli su come staccare il pass per Tokyo.

 

SQUADRE – 48 posti a disposizione per sesso (12 squadre da 4 elementi ciascuna):

MONDIALI 2018 (12 posti a disposizione per sesso):

La rassegna iridata si disputerà a Doha (Qatar) dal 25 ottobre al 3 novembre.

Possono partecipare tutte le Nazioni del Mondo. Ogni squadra sarà composta da 5 atleti (più una riserva).

Si qualificano alle Olimpiadi di Tokyo 2020: le prime 3 squadre. I Paesi qualificati porteranno ai Giochi un team composto da soli 4 atleti.

 

MONDIALI 2019 (36 posti a disposizione per sesso):

La rassegna iridata si disputerà a Stoccarda (Germania) dal 4 al 13 ottobre.

Possono partecipare soltanto le migliori 24 Nazioni dei Mondiali 2018 (attenzione: diventeranno le top 23 perché un posto dovrà comunque andare alla migliore africana). Ogni squadra sarà composta da 5 atleti.

Si qualificano alle Olimpiadi di Tokyo 2020: le migliori 9 squadre, escludendo naturalmente quelle che avevano già staccato il pass olimpico tramite i Mondiali 2018. I Paesi qualificati porteranno ai Giochi un team composto da soli 4 atleti.

 

INDIVIDUALISTI – 50 posti a disposizione per sesso:

MONDIALI 2019 (33 posti per le donne, 31 per gli uomini):

All-around (21 posti a disposizione per le donne, 13 posti per gli uomini):

Si qualificano alle Olimpiadi di Tokyo 2020: le migliori 21 ragazze e migliori 13 uomini del concorso generale individuale (turno di qualificazione) otterranno un pass nominale. Ginnaste appartenenti a Nazioni che si sono qualificate con la squadra non vengono presi in considerazione.

Specialità (12 posti a disposizioni per le donne, 18 posti per gli uomini):

Si qualificano alle Olimpiadi di Tokyo 2020: i migliori 3 atleti per ogni singola specialità, non vengono presi in considerazione ginnaste appartenenti a Nazioni che si sono già qualificate con la squadra. I pass sono nominali. ATTENZIONE: un Paese può ottenere massimo tre carte tramite questa procedura.

 

COPPA DEL MONDO 2018-2020 DI SPECIALITA’ (4 posti per le donne, 6 posti per gli uomini):

La Coppa del Mondo si svilupperà in questo modo: si disputeranno 8 gare tra novembre 2018 e marzo 2020, per ogni atleta verranno presi in considerazione soltanto i 3 migliori risultati.

Possono partecipare ma NON possono qualificarsi tramite questa competizione i ginnasti che hanno contribuito attivamente alla qualificazione delle proprie Nazionali alle Olimpiadi e gli atleti che hanno già ottenuto un pass nominale. Ad esempio: se l’Italia si qualifica ai Giochi con la squadra attraverso i Mondiali 2019, soltanto delle ragazze che non erano presenti a quella rassegna iridata possono qualificarsi a Tokyo tramite questa manifestazione.

Si qualificano alle Olimpiadi di Tokyo 2020: i vincitori di ogni classifica di specialità. I pass sono nominali.

 

COPPA DEL MONDO 2020 ALL-AROUND (3 posti per le donne, 3 posti per gli uomini):

La Coppa del Mondo si svilupperà in questo modo: si disputeranno 3-4 gare tra marzo e aprile 2020, tutti i risultati saranno presi in considerazione. Sicuramente faranno parte del pacchetto l’American Cup, il Grand Prix britannico, la Deutscher Pokal tedesca, da valutare se sarà ripristinata la Japan Cup (o eventualmente una gara aggiuntiva).

Possono partecipare soltanto i rappresentati delle 12 migliori squadre ai Mondiali 2019 (solo un atleta per Paese). NON possono qualificarsi tramite questa competizione i ginnasti che hanno contribuito attivamente alla qualificazione delle proprie Nazionali alle Olimpiadi (dunque che erano presenti ai Mondiali 2018 o 2019). Le Nazioni che si sono già qualificate con la squadra possono ottenere un pass aggiuntivo per una individualista.

Si qualificano alle Olimpiadi di Tokyo 2020: i migliori tre della classifica generale. ATTENZIONE: il pass non è nominale ma assegnato al Paese a cui l’atleta appartiene, sarà poi la Federazione locale a diramare la relativa convocazione per Tokyo.

 

CAMPIONATI CONTINENTALI 2020 (9 posti per le donne, 9 posti per gli uomini):

NON possono qualificarsi tramite questa competizione i ginnasti che hanno contribuito attivamente alla qualificazione delle proprie Nazionali alle Olimpiadi (dunque che erano presenti ai Mondiali 2018 o 2019). Le Nazioni che si sono già qualificate con la squadra possono ottenere un pass aggiuntivo per una individualista, a patto che quest’ultima non fosse presente ai Mondiali 2018 o 2019 (quelli in cui si è ottenuta la qualifica).

A essere presa in considerazione è la classifica della Finale del concorso generale individuale. Si qualificano alle Olimpiadi di Tokyo 2020: 2 europee, 2 panamericane, 2 asiatiche, 2 africane, 1 oceanica. I pass sono nominali solo se la Nazione a cui l’atleta partecipa non si è qualificata con la squadra, in caso contrario è della Federazione locale che diramerà poi la relativa convocazione per Tokyo.

 

WILD CARD (1 posto per sesso):

La Tripartite Commission assegnerà una wild card a propria discrezione rispettando i criteri imposti dal CIO (finisce a Paesi piccoli/emergenti).

Precisazione dovuta. Un posto di diritto (per sesso) spetta comunque al Giappone in qualità di Paese organizzatore ma i nipponici non avranno problemi a qualificare ben più di un atleta attraverso il classico procedimento e dunque quel posto verrà riassegnato tramite l’all-around dei Mondiali 2019.

 

CLICCA QUI PER IL REGOLAMENTO COMPLETO 

 





(foto Federginnastica)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top