Ciclismo su pista, Coppa del Mondo 2017-2018: Rachele Barbieri oro nello Scratch, quartetto fuori dalle finali

Schermata-2017-04-12-alle-14.13.51.png

Prima giornata, prima medaglia d’oro: l’Italia non esce a mani vuote dalle competizioni inaugurali della seconda tappa di Coppa del Mondo di ciclismo su pista 2017-2018 in corso di svolgimento al velodromo di Manchester.

Rachele Barbieri ha portato il sorriso nella spedizione italiana: la giovane azzurra ha vinto la prova Scratch femminile, imponendosi in volata con una prova di forza. Rachele si è confermata tra le più forti del mondo, soprattutto quando la prova si conclude allo sprint precedendo l’atleta di Hong Kong Qianyu Yang e la forte belga Jolien D’Hoore, che hanno completato il podio.

Buon quinto posto finale per Elisa Balsamo nell’Omnium, che attualmente ne attesta l’alto livello anche su questi palcoscenici. Purtroppo, la Tempo Race ha affossato le sue ambizioni, mentre nello Scratch e nell’eliminazione ha chiuso rispettivamente in terza e quarta piazza. Nella corsa a punti finale non è riuscita ad essere incisiva, terminando a 80 punti. La competizione è stata vinta da Jennifer Valente (Stati Uniti), che nella prova finale è riuscita a contenere la britannica Katie Archibald e la danese Amalie Dideriksen.

Il quartetto maschile, purtroppo, non è riuscito a raggiungere le finali. Liam Bertazzo, Francesco Lamon, Michele Scartezzini e Stefano Moro hanno fatto segnare il comunque discreto tempo di 4’00”904 nonostante la formazione fosse rimaneggiata a causa delle assenze di Ganna e Consonni. La squadra azzurra è stata sconfitta nella sua batteria dalla Germania, rimanendo esclusa dalle migliori 4. La finale per l’oro se le giocheranno Danimarca e Gran Bretagna, mentre il Team KGF e la Francia si sfideranno per il bronzo.

Nella Team Sprint maschile, velocità a squadre, netto successo per la formazione tedesca, che in finale ha preceduto il Beat Cycling Club. Nella finale per il bronzo, invece, successo per l’Olanda sulla Gran Bretagna. Germania in trionfo anche tra le donne davanti alla Russia, mentre l’Holy Brother Cycling Team ha sconfitto l’Olanda per il bronzo. Vece e Bissolati fuori in qualificazione. Nello Scratch maschile, vittoria per il kazako Nikita Panassenko, davanti al Gallese Jonathan Mould e l’olandese Wim Stroetinga. 14esimo Stefano Moro, attardato di un giro.

 





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI CICLISMO

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: Twitter Davide Cassani

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top