Speed skating, super Andrea Giovannini ad Inzell nell’International Season Opening: record italiano nei 3000m. Bene David Bosa nei 500m

profilo-facebook-Andrea-Giovannini.jpg

Manca un mese all’inizio della stagione 2017-2018 dello speed skating, con la prima tappa di Coppa del Mondo in programma ad Heerenveen (Olanda) dal 10 al 12 novembre. Un round importante per assegnare punti nell’ottica qualificazione ai Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang 2018 (clicca qui per saperne di più).

Ebbene, il 7 e l’8 ottobre ad Inzell (Germania), gli atleti di spicco delle disciplina su pista lunga sul ghiaccio si sono esibiti per testare la condizione e mettersi alla prova nell’International Season Opening. Al via di quest’evento anche tanta Italia ed i risultati sono stati decisamente interessanti. Partiamo dall’eccezionale prestazione di Andrea Giovannini sui 3000 metri. L’azzurro ha migliorato il record nazionale da egli stesso detenuto di 12 centesimi portando il riferimento cronometrico a 3’40″07 e giungendo terzo nella gara vinta dal fenomeno olandese Sven Kramer (nove volte vincitore del titolo mondiale Allround) in 3’37″45. Orange che, tra l’altro, ha stabilito anch’egli il nuovo primato tulipano nonché il record della pista. In seconda piazza il russo Denis Yuskov, campione del mondo su singole distanze dei 1500 metri nel 2013 (Sochi), 2015 (Heerenveen) e 2016 (Kolomna), con il crono di 3’37″55 a soli dieci centesimi da Kramer. Una gara che ha visto al via anche l’altro azzurro Andrea Stefani, classificatosi in 20esima posizione con il tempo di 3’58″61.

Rimanendo sul versante maschile i 500 metri sono stati del russo Pavel Kulizhnikov, tra gli atleti più forti nella velocità sul ghiaccio, vantando due titoli iridati nel 2015 e 2016 nella rassegna mondiale sprint e 3 ori ed un argento in quella su singole distanze. Kulizhnikov si è imposto in 34″95, unico ad abbattere il muro dei 35″, precedendo gli olandesi Dai Dai Ntab (35″03) e Ronald Mulder (35″23). Decisamente apprezzabile la prova del nostro David Bosa che in 35″39 ha conquistato un più che onorevole 7° posto, mentre Giovannini ed Alessio Trentini si sono classificati in 38esima (37″35) e 40esima (37″66) piazza. Olanda dominante nei 1000 metri con Kjeld Nuis (1’08″24, nuovo record del tracciato) e Kai Verbij (1’08″67) a fare la voce grossa davanti all’altro arancione Thomas Krol (1’09″83). In questa specialità, per gli azzurri Trentini e Marco De Flavis sono arrivati una 33esima (1’13″36) e 48esima (1’21″49) piazza. A completare il day-1 il successo del tedesco nei 1500m Patrick Beckert (6’19″10) battendo gli olandesi Mats Stoltenborg (6’23″34) e Chris Huzinga (6’23″95). Gara, in questo caso, orfana di Kramer, n.1 della distanza.

Nella seconda giornata è arrivato il brillante secondo posto di Bosa nei 500m, in 35″66, alle spalle del bielorusso Ignat Golovatyuk in un contesto, però, con tante defezioni (32° Marco De Flavis in 39″89) mentre nei 1500m ancora Olanda in evidenza grazie a Lennart Velema, il migliore in 1’46″84, davanti al connazionale Douwe de Vries (1’48″44) ed al bielorusso Golovatyuk (1’48″57). Andrea Stefani ha concluso con il 13° crono in 1’50″32 mentre Trentini 23° in 1’52″92.

Sul versante femminile è una giovane Italia quella sul ghiaccio. Nei 500 metri Noemi Bonazza e Gloria Malfatti hanno concluso in 23esima (41″21) e 29esima (42″35) posizione nella gara vinta dalla ceca Karolina Erbanova (38″36) davanti alla russa Olga Fatkulina (38″42) e l’olandese Floor van der Brandr (38″74). Erbanova che ha bissato il successo dei 500m nei 1000m in 1’15″58, facendo meglio della polacca Natalia Czerwonka (1’16″18) e della Fatkulina (1’16″34). Buon 16° posto per Noemi Bonazza in 1’20″36 mentre Linda Bortolotti ha chiuso in 21esima posizione.

Degno di nota il doppio trionfo di Martina Sablikova, tre ori olimpici e 17 titoli iridati in bacheca, nei 1500 e 3000 metri in 1’57″24 e 4’01″80. Chilometro e mezzo nel quale la nostra Bonazza ha stampato la 14esima prestazione in 2’01″09 (primato personale) mentre Gloria Malfatti e Linda Bortolotti si sono classificate al 23° (2’04″52) e 25° posto (2’05″31).

CLICCA QUI PER LEGGERE I RISULTATI COMPLETI

 





 

CLICCA QUI PER LEGGERE LE NOTIZIE SULLO SPEED SKATING

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo facebook Andrea Giovannini

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top