Il CIO ha sospeso il Brasile dopo lo scandalo Nuzman sulla compravendita di voti per Rio 2016! Atleti ammessi alle Olimpiadi

Cristo-Brasile-Rio-2016-foto-wikipedia.jpg

Il CIO ha sospeso il Comitato Olimpico Brasiliano e il suo Presidente Carlos Nuzman che è stato arrestato ieri. La decisione è stata presa in virtù dell’inchiesta sulla presunta compravendita di voti per l’assegnazione delle Olimpiadi 2016 aggiudicate poi a Rio. Il provvedimento, comunque, non avrà alcun effetto sugli atleti brasiliani che potranno partecipare alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018 e a qualsiasi altra competizione internazionale. Nuzman, invece, è stato sospeso dal ruolo di membro onorario del Cio ed escluso dalla Commissione di Coordinamento per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

 





WEB TV

Lascia un commento

scroll to top