Scherma, Universiadi 2017: AZZURRE MAGNIFICHE!! L’Italia domina e conquista l’ORO nel fioretto femminile


Il fioretto femminile è una certezza per la scherma italiana. Poco conta di quale competizione si tratti, le azzurre in questa arma sono sempre padrone. La conferma è arrivata oggi anche in campo giovanile dove il quartetto formato da Beatrice Monaco, Olga Rachele Calissi, Francesca Palumbo e Valentina De Costanzo ha conquistato una splendida medaglia d’oro alle Universiadi di Taipei, battendo in finale la Russia per 45-25.

Un assalto molto equilibrato nella fase iniziale, con l’Italia che chiude con 3 stoccate di vantaggio il primo giro (12-9). Nel secondo giro esce la classe delle fiorettiste azzurre che allungano sulle rivali e si portano sul punteggio di 30-17. Protagonista di un grande assalto è Monaco, che dopo il bronzo individuale, si conferma ai massi livelli anche la prova a squadre. Nell’ultimo giro si completa il domino delle azzurre, che dilatano ancora il punteggio portandolo sul definitivo 45-25. In precedenza le azzurre avevano dominato l’assalto con Macao per 45-9, vinto di misura con la Francia per 45-42 e poi superato in semifinale l’Ungheria per 45-31.

Non è andata bene invece nella spada maschile, dove il quartetto formato da Federico Vismara, Lorenzo Buzzi, Valerio Cuomo e Gabriele Cimini è stato sconfitto agli ottavi da un avversario molto ostico come la Russia per 45-40. Saranno propri i russi a conquistare la medaglia d’oro, dopo aver battuto in finale l’Ungheria per una sola stoccata (31-30).

Le azzurre replicano così l’oro conquistato due anni fa a Gwangju e portano il primo successo nella scherma in queste Universiadi. Il bottino dell’Italia sale così a 6 medaglie, già due in più della passata edizione, in attesa dell’ultima giornata di gare di domani.




alessandro.farina@oasport.it

Twitter: @Alefarina18

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top