Hockey ghiaccio: Stefan Mair non è più l’allenatore della nazionale azzurra.


Due sconfitte nette e una di misura per la nazionale di hockey su ghiaccio nei test match contro le compagini di Kontinental Hockey League Avangard Omsk e Vityaz, hanno convinto Stefan Mair a lasciare la panchina azzurra dopo quasi tre anni.

Dimissioni polemiche con il coach che in un’intervista rilasciata al quotidiano Dolomiten ha parlato di qualche critica di troppo ricevuta dopo il mondiale da parte della Federazione. Le tre amichevoli perse con tanti giocatori di spessore assenti sono state probabilmente la goccia che ha fatto traboccare il vaso. 

La Federazione Italiana Sport Ghiaccio prendendo atto delle dimissioni del coach ha così risposto:

“Le supposte ‘critiche’ che il coach dichiara di aver ricevuto ventiquattro ore dopo i Mondiali si riferiscono ad una e-mail inviata dal Presidente federale nella quale, nel premettere la soddisfazione per il comportamento della squadra, venivano evidenziati degli spunti da considerare in futuro e da discutere in seno alla Commissione Squadre Nazionali (di cui Mair faceva parte) per un ulteriore miglioramento dell’intero movimento”.

Programma amichevoli contro le formazioni della KHL
29 luglio: Avangard Omsk – Italia 3-2 d.t.s. –  a Füssen in Germania
31 luglio: Vityaz – Italia 8:0 –  a Bressanone
1° agosto: Italia – Vityaz 0:5 a Bressanone

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto di Carola Semino

Lascia un commento

scroll to top