Tour de France 2017, il menù della seconda settimana: il percorso e i momenti cruciali della corsa

Froome-.jpg

Dopo le prime salite, il Tour de France 2017 affronta oggi la prima pausa. Ieri, nella frazione alpina con arrivo a Chambery, la classifica si è delineata in maniera più netta, quasi confinando la lotta per la vittoria ad una manciata di atleti. Ma andiamo a vedere cosa potrebbe succedere tra domani e domenica in una seconda settimana intrigante. 

Saranno tre le tappe impegnative, nelle giornate di giovedì, venerdì e domenica. La 12esima frazione sarà teatro del secondo arrivo in salita della corsa: nella fase finale i corridori affronteranno il Col de Menté (7 chilometri all’8%), il Port de Balès (11,7 chilometri al 7,7%), il Col de Peyresourde (9,7 chilometri al 7,8%) e lo strappo finale verso Peyragudes (2,4 chilometri oltre l’8%). In particolare, dall’inizio del Balès non ci sarà nemmeno un metro di pianura, situazione che potrebbe anche stimolare eventuali attacchi da lontano.

Molto diversa la tappa del giorno dopo. Da 214 chilometri si passerà a 100: nella fase centrale spazio a Col de Latrape, Col d’Agnes e Mur de Péguère, con gli ultimi due che hanno pendenze attorno all’8% con lunghezze sui 10 chilometri. Dall’ultima vetta mancheranno 27 chilometri all’arrivo, formati da una prima parte in discesa (non ripidissima) e poi da un ultimo tratto quasi in falsopiano ma sempre discendente verso il traguardo.

L’ultima frazione insidiosa è la 15esima, proprio domenica: un disegno molto particolare con salite ad inizio tappa prima di una fase centrale mossa. Si torna a salire nel finale con il Col de Peyra Taillade (ha un paio di chilometri ben oltre il 10%) che termina ad una trentina di chilometri dal traguardo, quasi completamente in discesa pur con una contropendenza nel mezzo che potrebbe rimescolare le carte. Attenzione, dunque, perché gli attacchi e le imboscate potrebbero trovare terreno molto adatto in questi 189 chilometri.

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: © ASO/Alex BROADWAY

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top