Calcio, Europei Under21 2017: Germania ai raggi X. Talento e fisicità le armi dei giovani tedeschi

MaximilianArnoldGermanyU21vRussiaU21GcsbZTNTqJGl.jpg

Dal 16 al 30 giugno 2017, la Polonia ospiterà l’edizione 2017 della Fase Finale del Campionato Europeo di Calcio Under21. Per la prima volta sono 12 le squadre qualificate, divise in tre gruppi da quattro,ed accederanno in semifinale le prime classificate nonché la migliore seconda. L’Italia, inserita in terza fascia malgrado un girone di qualificazione dominato e chiuso senza sconfitte, dovrà vedersela con la Germania, la Danimarca e la Repubblica Ceca nel gruppo C. Andiamo dunque a scoprire chi, verosimilmente, contenderà il primato del raggruppamento agli Azzurrrini, vale a dire i tedeschi. 10 vittorie in altrettanti incontri nelle qualificazioni con medie realizzative impressionanti (35 gol fatti ed 8 subiti), la squadra allenata da Stefan Kuntz eccelle per talento e presenza fisica sul rettangolo di gioco. Davie Selke, capocannoniere con 7 reti in 7 partite disputate, Max Meyer e soprattutto Mahmoud Dahoud, centrocampista del Borussia M’Gladbach ambito da tante squadre in Europa, sono tra i calciatori che possono essere un fattore in casa teutonica. Una compagine che segue in scia, per mentalità e preparazione tattica, quel che ha fatto la Nazionale di Joachim Loew. Formazione che riesce ad esprimere un gioco gradevole e concreto, cercando sempre di avere il controllo e valorizzare alcuni dei grandi solisti in squadra. Una sintesi di ciò è incarnata nelle qualità del capitano Maximilian Arnold. Il 23enne di Riesa è il prototipo del centrocampista universale, capace di far tutto ed essere sempre nel posto giusto al momento giusto. Verticalizzazioni puntuali e lucidità in fase di interdizione sono tra le armi del giocatore del Wolfsburg, colonna portante del club tedesco. Con 5 reti in 18 partite (nella selezione Under21), il classe ’94 ha dimostrato di saper essere letale anche in zona gol. Germania che, quindi, ha tutto per bissare il successo del 2009, unico trionfo in questa rassegna continentale.

CONVOCATI – Germany GERMANIA

Head coach: Germany Stefan Kuntz

# Pos. Player Date of birth (age) Caps Goals Club
1 GK Marvin Schwäbe 25 April 1995 (age 22) 4 0 Germany Dynamo Dresden
2 DF Jeremy Toljan 8 August 1994 (age 22) 13 1 Germany TSG Hofenheim
3 DF Yannick Gerhardt 13 March 1994 (age 23) 12 0 Germany VfL Wolfsburg
4 DF Jonathan Tah 11 February 1996 (age 21) 4 0 Germany Bayer Leverkusen
5 DF Niklas Stark 14 April 1995 (age 22) 15 2 Germany Hertha BSC
6 DF Gideon Jung 12 September 1994 (age 22) 1 0 Germany Hamburger SV
7 MF Max Meyer 18 September 1995 (age 21) 19 6 Germany Schalke 04
8 MF Mahmoud Dahoud 1 January 1996 (age 21) 6 0 Germany Borussia Mönchengladbach
9 FW Davie Selke 20 January 1995 (age 22) 11 7 Germany RB Leipzig
10 MF Maximilian Arnold (c) 27 May 1994 (age 23) 18 5 Germany VfL Wolfsburg
11 FW Serge Gnabry 14 July 1995 (age 21) 10 2 Germany Werder Bremen
12 GK Julian Pollersbeck 16 August 1994 (age 22) 2 0 Germany 1. FC Kaiserslautern
13 FW Felix Platte 11 February 1996 (age 21) 0 0 Germany Darmstadt 98
14 DF Lukas Klünter 11 February 1996 (age 21) 0 0 Germany 1. FC Köln
15 DF Marc-Oliver Kempf 26 May 1995 (age 22) 2 0 Germany SC Freiburg
16 DF Thilo Kehrer 21 September 1996 (age 20) 2 0 Germany Schalke 04
17 MF Mitchell Weiser 21 April 1994 (age 23) 8 0 Germany Hertha BSC
18 MF Nadiem Amiri 27 October 1996 (age 20) 7 1 Germany TSG Hofenheim
19 MF Janik Haberer 2 April 1994 (age 23) 6 1 Germany SC Freiburg
20 MF Levin Öztunalı 15 March 1996 (age 21) 12 3 Germany Mainz 05
21 MF Dominik Kohr 31 January 1994 (age 23) 2 0 Germany FC Augsburg
22 FW Maximilian Philipp 1 March 1994 (age 23) 5 0 Germany SC Freiburg
23 GK Odisseas Vlachodimos 26 April 1994 (age 23) 1 0 Greece Panathinaikos

 

Stelle della squadra: Maximilan Arnold e Mahmoud Dahoud sono e potranno esser ancor di più i riferimenti di una squadra in cui il tasso tecnico è altissimo. Arnold eccede per completezza di gioco mentre il giovane classe ’96 di origini siriane è capace di giocate sorprendenti in campo, marchio di fabbrica del suo talento cristallino. Non è un caso che tanti club europei abbiano messo gli occhi sul centrocampista del Borussia Mönchengladbach.

Possibile rivelazione: Davie Selke con 7 reti è il riferimento offensivo della compagine teutonica ma è reduce da un paio di stagioni complicate con la maglia del Lipsia dopo che il suo talento si era messo in evidenza tra le fila del Werder Brema. Può essere lui la sorpresa e la “scommessa” per Kuntz.

Il più giovane: A Nadiem Amiri spetta la palma del più giovane in squadra. Il gioiello dell’’Hoffenheim è dotato di un’ottima visione di gioco e di una spiccata tempistica nella realizzazione dell’ultimo passaggio. Senza dimenticare la lucidità di fronte al portiere avversario, che gli permette di segnare con una notevole frequenza. Pur avendo attitudini prettamente offensive, Amiri dà il suo prezioso contributo anche in fase difensiva, che gli consente di ricoprire praticamente tutti i ruoli del centrocampo.

Il più anziano: E’ Dominik Kohr, centrocampista dell’Amburgo, quello con più anni sulle spalle. Calciatore di buon temperamento che sa farsi rispettare in campo, il 23enne di Trier è un’altra pedina importante  nello scacchiere tedesco.

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da profilo twitter Maximilian Arnold

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top