Calcio, Confederations Cup 2017: il Cile punta a sorprendere ancora. I sudamericani vinceranno all’esordio?

Bandiera-Cile-libera.png

Per l’esordio assoluto nella Confederations Cup, il Cile vuole sorprendere tutti e puntare subito al bersaglio grosso. Malgrado la Nazionale detentrice della Copa America non goda dei favori del pronostico, ma sia da tutti considerata come terza incomoda dopo Germania e Portogallo, i sudamericani avranno modo di misurarsi con i Campioni del Mondo già nel girone: dall’incontro con i tedeschi il Cile capirà a cosa può realmente puntare in questa manifestazione. Il ct Pizzi non ha certamente lasciato a casa nessuno dei top player de La Roja: Claudio Bravo, Arturo Vidal, Alexis Sanchez, Charles Aranguiz ed Edu Vargas rappresentano l’ossatura della selezione bicampione continentale, senza dimenticare Gary Medel e Mauricio Isla, che ancora calcano i campi della nostra Serie A. In totale sono 8 i calciatori che giocano in Europa, mentre sono solo 7 quelli che giocano in Patria, tra cui i due portieri di riserva. I sudamericani al momento sono quarti nel ranking Fifa, secondi soltanto alla Germania tra le selezioni che partecipano alla Confederations Cup. I cileni vorranno vincere il loro raggruppamento per cercare di evitare i Campioni d’Europa del Portogallo e tentare di avere la strada spianata verso la finale, approfittando di una selezione tedesca molto rinnovata e che certamente non sarà la stessa che vedremo tra 12 mesi in Russia. A proposito di 2018, il Cile non ha ancora messo al sicuro il proprio biglietto per la Coppa del Mondo, anche se al momento è in terza posizione nel girone sudamericano, assieme all’Uruguay a quattro gare dal termine delle qualificazioni. A fine agosto, i cileni potranno affrontare le partite rimanenti con nuovo vigore in caso di successo in terra russa.

CONVOCATI – Chile CILE

Manager:  Spain Juan Antonio Pizzi

# Pos. Player Date of birth (age) Caps Goals Club
1 GK Claudio Bravo April 13, 1983 (age 34) 112 -116 England Manchester City
2 DF Eugenio Mena July 18, 1988 (age 28) 50 3 Brazil Sport Recife
3 DF Enzo Roco August 16, 1992 (age 24) 16 1 Mexico Cruz Azul
4 DF Mauricio Isla June 12, 1988 (age 28) 88 3 Italy Cagliari
5 MF Francisco Silva February 11, 1986 (age 31) 31 0 Mexico Cruz Azul
6 MF José Pedro Fuenzalida February 22, 1985 (age 32) 42 3 Chile Universidad Católica
7 FW Alexis Sánchez December 19, 1988 (age 28) 108 37 England Arsenal
8 MF Arturo Vidal May 22, 1987 (age 30) 88 22 Germany Bayern Munich
9 FW Ángelo Sagal April 18, 1993 (age 24) 4 2 Chile Huachipato
10 MF Pablo Hernández October 24, 1986 (age 30) 13 3 Spain Celta Vigo
11 FW Eduardo Vargas November 20, 1989 (age 27) 70 32 Mexico Tigres UANL
12 GK Cristopher Toselli June 15, 1988 (age 28) 9 -6 Chile Universidad Católica
13 DF Paulo Díaz March 24, 1994 (age 23) 4 0 Argentina San Lorenzo
14 MF Felipe Gutiérrez October 8, 1990 (age 26) 32 4 Brazil Internacional
15 DF Jean Beausejour June 1, 1984 (age 33) 90 6 Chile Universidad de Chile
16 FW Martín Rodríguez August 5, 1994 (age 22) 2 0 Mexico Cruz Azul
17 DF Gary Medel August 3, 1987 (age 29) 99 7 Italy Internazionale
18 DF Gonzalo Jara August 29, 1985 (age 31) 101 3 Chile Universidad de Chile
19 FW Leonardo Valencia April 25, 1991 (age 26) 5 0 Chile Palestino
20 MF Charles Aránguiz April 17, 1989 (age 28) 56 7 Germany Bayer Leverkusen
21 MF Marcelo Díaz December 30, 1986 (age 30) 53 1 Spain Celta Vigo
22 FW Edson Puch September 4, 1986 (age 30) 16 2 Mexico Necaxa
23 GK Johnny Herrera May 9, 1981 (age 36) 17 -12 Chile Universidad de Chile

Stella della squadra: Arturo Vidal. Non servono presentazioni per lui: dopo due Copa America consecutive, questa manifestazione, che a volte viene snobbata da alcuni suoi colleghi, rappresenterebbe il definitivo salto di qualità per la sua Nazionale. Il centrocampista del Bayern Monaco deve caricarsi la squadra sulle spalle e trascinarla lontano, magari sperando di tentare il colpaccio sempre in Russia, ma tra un anno.

Possibile rivelazione: Charles Aránguiz. Nei momenti decisivi per il Cile, nelle ultime due edizioni della Copa America, il centrocampista ha sempre risposto presente. Nel 2015 ha siglato uno dei penalty decisivi nella serie contro l’Argentina, nel 2016 ha segnato nella semifinale contro la Colombia e poi ancora ai rigori contro l’Albiceleste.

Il più giovane: Martín Rodríguez (22 anni). Oggetto misterioso della rosa sudamericana. Sole 2 presenze in Nazionale, da quest’anno milita nel club messicano del Cruz Azul. Rispetto a tanti suoi compagni di Nazionale, che giocano in Europa, ha ancora tanto da imparare.

Il più anziano: Johnny Herrera (36 anni). Il portiere classe 1981, difficilmente vedrà il campo, chiuso dal titolarissimo Claudio Bravo. Presente nelle ultime due spedizioni trionfali in Copa America, ha collezionato solo 17 presenze in Nazionale. In carriera, a parte una piccola parentesi al Corinthians, in Brasile, ha giocato sempre per club del proprio Paese.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top