Volley, RIVOLUZIONE nei punteggi! 7 set ai 15 punti con il rally point system e altre novità: debutto ai Mondiali U23 di quest’estate!

Italia-volley-Rio-2016.jpg

Per l’ennesima volta si torna a parlare di un possibile nuovo regolamento nel mondo del volley. Questa volta a pronunciarsi è stata direttamente la Federazione Internazionale che, in occasione del Consiglio svoltosi a maggio, ha deliberato una revisione del regolamento in vigore.

Il regolamento, che verrà collaudato in occasione dei Mondiali U23 in programma quest’estate, sarà un misto tra il rally point system e l’attuale sistema di punteggio. In sostanza si svolgeranno set da 15 punti e non più da 25, mantenendo però il fatto che ogni azione si conclude con un punto (non è quindi necessario essere in possesso palla come 20 anni fa). Le partite si disputeranno al meglio dei 7 set (vince il match chi ne conquista 4, adesso ne servono 3).

Sarebbero previste anche altre novità come ad esempio la cancellazione della zona tecnica in cui i coach sono obbligati a stazionare, meno rigore nel fischiare le doppie, aumentare il numero delle sostituzioni a disposizione, un perfezionamento del video challenge.

In base a come si svolgeranno le rassegne iridate “giovanili” si faranno delle valutazioni con la possibilità di introdurre questo regolamento anche nelle competizioni internazionali più importanti e nei vari campionati.

 

(fonte globo.com, worldofvolley.com, volleyball.it)

 

WEB TV

One Reply to “Volley, RIVOLUZIONE nei punteggi! 7 set ai 15 punti con il rally point system e altre novità: debutto ai Mondiali U23 di quest’estate!”

  1. Nany74 ha detto:

    Domanda: ma a che cavolo serve? Ho sempre sostenuto che il gioco va spezzettato il meno possibile per cui, di mio, toglierei ogni time out tecnico (e su questo, almeno in ItaIia ci siamo) ed abbasserei quelli discrezionali a 1. Sulle sostituzioni agirei anche qui a “risparmio” portandole a 4 ed il tutto per accelerare il volley giocato. Aumentare il numero di set, aumentare le sostituzioni, non toccare i time out porterà semplicemente ad un allungamento dei tempi, anche se ci sono meno punti da giocare. Il tempo di gioco “puro” è brevissimo rispetto alle menate dei cambi, time out, richieste varie, video challenge (con incompetenti a gestirlo…) ecc. Per cui, per favore, basta con queste cagate sui punti, lavoriamo su altre cose per star dentro ai tempi della tv….

Lascia un commento

scroll to top