Roller alpino: al via la stagione agonistica che culminerà con i Roller Games di Nanchino. Massimiliano e Cristian Losio guidano un’Italia molto ambiziosa

Massimiliano-Losio-archivio-privato.jpg

Tutti in carrozza, treno in partenza…
Scatta nel weekend la Coppa del Mondo 2017 di Inline Alpine, a Unterensingen (Germania). Ai cancelletti di partenza, per l’Italia ci saranno tra gli altri, Massimiliano, Cristian e Serena Losio: vera e propria dinastia brillante con a capo il signor Massimo, responsabile tecnico della Federazione Italiana Sport Rotellistici e membro del Roller Alpine Downhill nonché della Federazione Internazionale dei Roller Sports.

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che il roller alpino è una disciplina nata negli anni ‘90 grazie ad un gruppo di sciatori che ha creduto nella possibilità di utilizzare i pattini in linea per effettuare allenamenti estivi di slalom tra pali snodati, in totale assenza di neve. In Italia, questa “idea” si è sviluppata maggiormente in tre regioni: Veneto, Lombardia e Piemonte.

Le gare di roller alpino hanno l’identico format delle gare di slalom dello sci alpino; esse però si svolgono su strade perfettamente asfaltate, con una pendenza che va dal 7% al 15%. I pali snodati vengono inseriti su apposite piastre in metallo e il loro numero può variare in base alla lunghezza del tracciato, partendo da 30 unità fino ad arrivare a un massimo di 60. Oltre allo slalom speciale, le altre discipline del roller alpino sono lo slalom gigante e lo slalom parallelo: le gare si svolgono al meglio delle canoniche due manche con sommatoria dei tempi e ricognizione del tracciato a piedi, senza pattini. Alla partenza, viene posizionata una rampa di altezza che varia in base alla pendenza del tracciato, in modo da favorire una maggiore spinta iniziale.

“Le sensazioni sono buone, abbiamo lavorato molto bene durante l’inverno, sia in palestra che sul pattino. Ora speriamo solo di essere al top e incrociamo le dita. Appena torniamo dalla Germania, dopo due giorni, io e mio fratello Cristian partiremo per la Spagna per degli stage. E’ il secondo anno di fila che la Spagna sceglie l’Italia come ‘nazione-guida’ per l’Inline Alpine; i nostri stage si terranno tra Leon, Oviedo, Ponferrada e Villablino”. Queste le parole di Massimiliano Losio alla viglia della Coppa del Mondo 2017 (cinque tappe) e di una stagione agonistica ricca di eventi importanti per il roller alpino.

Abbiamo chiesto ad uno dei nostri atleti di riferimento in questa spettacolare disciplina, i nomi degli avversari più temibili e gli obiettivi principali dell’anno in corso. “I tedeschi Marco e Ricco Walz e i lettoni Davis e Miks Zvejnieks sono i più pericolosi… I miei obiettivi stagionali sono sicuramente quello di portare a casa la Coppa del Mondo persa per soli 30 centesimi la scorsa stagione… Poi c’è il consueto Campionato Italiano in cui sono sempre stato sfortunato e ho sempre avuto dei problemi. Il Campionato Europeo che, dopo i miei due titoli Under-16, non è stato vinto più da nessun italiano. E infine, i Roller Games: le Olimpiadi delle Rotelle, fondamentali!”.

E così, anche nel roller alpino l’Italia si presenta ambiziosa e competitiva: che Nazione Sportiva poliedrica e vincente!

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: archivio privato Massimiliano Losio

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top