Boxe: Sedik Boufrakech in coma farmacologico per emorragia cerebrale

Boxe-Sedik-Boufrakech.jpg

Momenti drammatici per il pugile azzurro Sedik Boufrakech, ventiseienne che milita nel dilettantismo tra i pesi leggeri (60 kg): l’atleta si trova in fatti ricoverato a nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Padova, dove è tenuto in coma farmacologico dopo un’emorragia cerebrale subita in allenamento e la conseguente operazione di rimozione dell’ematoma.

L’atleta di origine marocchina ma ligure d’adozione, che vanta anche diverse presenze con la maglia azzurra ed un incontro disputato con gli Italia Thunder nelle World Series of Boxing, era stato scelto come sparring partner per il professionista Luca Rigoldi, che si sta preparando al match di sabato, che lo vedrà opposto a Vincenzo Parrinello per il vacante titolo dell’Unione Europea supergallo.

Il maestro Gino Freo ha raccontato l’accaduto alla Gazzetta dello Sport: “Boufrakech aveva il compito di girare evitando gli attacchi di Rigoldi. Non ci sono stati scambi pesanti. Ha preso pochi colpi. Dopo i 6 round è sceso per fare stretching ed esercizi fisici. A un certo punto ha detto di sentirsi male. Pensavamo a causa di una bevanda fredda. Invece ci siamo che la cosa era seria. Anche grazie a un altro pugile dilettante che si allenava, Andrea Tommasi, studente di medicina. L’abbiamo portato all’ospedale di Piove di Sacco e lì, valutata la gravità, l’hanno trasferito a Padova“.

Al momento le condizioni di Boufrakech sono stazionarie ed è difficile fare previsioni per il futuro, anche se il momento peggiore sembra essere superato.

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Eco di Savona

Tag

Lascia un commento

Top