Rally Corsica, Mondiale 2017 – Prima giornata: dominio quasi assoluto di Kris Meeke. Ogier (2°) unico a tenere il passo. 3° Neuville, più attardati gli altri

Kris Meeke riprende da dove aveva lasciato in Messico, nel terzo round del Mondiale Rally 2017, da lui vinto seppur con un brivido finale. L’alfiere di Citroen è in testa al termine della prima giornata del quarto appuntamento stagionale, una classicissima di prestigio quale è il Rally di Corsica, vero e proprio debutto dell’annata sull’asfalto, vincendo tre delle quattro speciali in programma nel day-1 sull’isola francese. Dietro di lui, al momento è il campione del mondo in carica, Sebastien Ogier su Ford, l’unico capace di tenergli testa, chiudendo a poco più di 10 secondi di ritardo da Meeke. In terza piazza troviamo il belga di Hyundai Thierry Neuville, che paga tuttavia un gap alquanto importante, nell’ordine dei 26 secondi rispetto al britannico. Al momento difficile vedere la possibilità di inserimenti da dietro, in quanto il 4° in classifica, l’irlandese di Citroen Craig Breen, è distanziato di oltre 52 secondi dal suo compagno di squadra. Un altro pilota riesce, al termine della giornata di apertura, a contenere il ritardo al di sotto del minuto: si tratta dello spagnolo Dani Sordo (Hyundai), 5° a poco meno di 54 secondi e dunque in lotta serrata con Breen per quella che, attualmente, si profila essere la piazza ai piedi del podio.

La SS1 (Pietrosella-Albitreccia, 31,20 km), pesantemente rivista rispetto alle passate edizioni (sono stati tagliati circa 19 chilometri, prevedendo un percorso nuovo) ha visto Meeke sin da subito dettare legge, riuscendo a precedere di 5.7 secondi un Ogier in difficoltà nel finale del percorso, a causa dei numerosi avvallamenti presenti che non gli hanno dato il corretto feeling per spingere a fondo. Già Neuville, terzo di stage, accusa un gap superiore ai 10 secondi (11.0, per l’esattezza), a dimostrazione della differenza che i primi due, ed il pilota di Citroen in particolare, hanno saputo fare sulla concorrenza. Da segnalare, in questa speciale di apertura, l’incidente che ha messo fuori causa il pilota di Toyota Juho Hanninen: il finlandese, che stava facendo siglare un tempo potenzialmente da top-5, ha sbattuto contro un ponte, danneggiando seriamente la posteriore destra, perdendo 14 minuti e venendo poi costretto al ritiro una volta terminata la prova.

La SS2 (Plage du Liamone-Sarrola/Carcopino, 29.12 km) ha visto un’altra volta ancora l’affermazione di Meeke, che anche in questo caso ha preceduto, nel medesimo ordine visto in precedenza, Ogier (+3.2) e Neuville (+6.2), con l’estone Ott Tanak (4°) l’unico altro pilota capace di contenere il gap entro i 10 secondi di ritardo dal britannico di Citroen. In tale stage, da sottolineare i problemi idraulici sofferti dal britannico della Ford Elfyn Evans, compagno di Ogier, giunto pesantemente attardato (oltre due minuti) e tediato da tali noie tecniche per l’intera giornata di gara.

La SS3 ha visto, di fatto, la ripetizione pedissequa della prima stage competitiva del Rally di Corsica: in tale contesto è arrivata l’unica affermazione non ascrivibile a Meeke dell’intera giornata, poiché ad imporsi nella tappa parziale di corsa è stato Ogier, capace di precedere il britannico di appena 8 decimi di secondo. Nuovamente terzo è terminato Neuville, staccato di poco meno di 7 secondi dal pluricampione del mondo transalpino. Da segnalare il ritiro, a causa di una uscita dal percorso, di Tanak, 4° provvisorio alla partenza della speciale. L’incidente dell’estone di Ford, tra l’altro, è probabilmente costato l’affermazione parziale allo stesso Meeke, transitato poco dopo e costretto ad alzare il piede, perdendo secondi preziosi.

La SS4, come la precedente speciale, vede la riproposizione del medesimo percorso visto in occasione della SS2, segnando una nuova affermazione di Meeke, che chiude in bellezza un day-1 ai limiti della perfezione precedendo nuovamente le sue “ombre” odierne, Ogier (2° a 2.2) e Neuville (3° a 3.2). Tutti gli altri si collocano con un gap superiore ai 10 secondi, a testimonianza che, ad oggi, i tre succitati sembrano inattaccabili per le posizioni sul podio.

LA CLASSIFICA DOPO IL DAY-1 DEL RALLY DI CORSICA (TOP TEN):

1° Meeke (Gran Bretagna-Citroen)
2° Ogier (Francia-Ford) +10.3
3° Neuville (Belgio-Hyundai) +25.8
4° Breen (Irlanda-Citroen) +52.4
5° Sordo (Spagna-Hyundai) +53.8
6° Latvala (Finlandia-Toyota) +1:00.2
7° Paddon (Nuova Zelanda-Hyundai) +1:18.8
8° Lefebvre (Francia-Citroen) +2:07.6
9° Mikkelsen (Norvegia-Skoda) +2:57.3
10° Sarrazin (Francia-Skoda) +3:17.8

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

davide.brufani@oasport.it

Foto: Profilo Twitter ufficiale WRC

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuoto, Assoluti Riccione 2017: Gregorio Paltrinieri scaccia i fantasmi nei suoi 1500 sl e si prende la vetta del ranking mondiale

Calcio a 5, Europei 2018: azzurri in cerca del primato nel Main Round per evitare brutte sorprese, Lima festeggia 100 presenze in Nazionale