Seguici su

MotoGP

Moto3, qualifiche GP Americhe 2017: Aron Canet centra la pole a suon di record, davanti a Joan Mir e Romano Fenati

Pubblicato

il

Sarà Aron Canet (Honda Estrella Galicia 0,0) a scattare davanti a tutti domani nel GP delle Americhe della Moto3. Lo spagnolo, vero dominatore del fine settimana texano, ha rifilato distacchi siderali a tutti e, meritatamente, ha conquistato la sua prima pole stagionale. Alle sue spalle il leader del Mondiale, Joan Mir (Honda Leopard) staccato di ben 987 millesimi, quindi il nostro Romano Fenati ad appena 10 millesimi dallo spagnolo. Per la nostra pattuglia il risultato è buono, con cinque rappresentanti nei primi otto.

Completano la top ten Nicolò Bulega (Sky Racing VR46) in 2:15.815, Jorge Martin (Honda Del Conca Gresini) a 1,3 secondi dalla vetta. Dopodichè troviamo un trittico di italiani con Fabio Di Giannantonio ottimo sesto, Enea Bastiaini settimo e Niccolò Antonelli ottavo a quasi 1,4 secondi da Canet. Nono è John McPhee (Honda British TT), mentre chiude decimo la sorpresa di ieri, Bo Bendsneyder (Red Bull KTM).

La sessione, almeno per il primo posto, non ha letteralmente avuto storia, con Canet che inizia subito con un ottimo 2:15.785 in solitaria, mentre gli altri prediligono correre in gruppo, per passare dopo pochi giri al 2:15.443, staccando Jorge Martin di quasi otto decimi e Joan Mir di oltre un secondo. Nella prima metà di queste qualifiche gli italiani non lasciano traccia, con Enea Bastianini (Honda Estrella Galicia 0,0) quinto, Niccolò Antonelli (Red Bull KTM) ottavo, Romano Fenati (Honda Marinelli) undicesimo e Nicolò Bulega addirittura quattordicesimo.

Cambia tutto nel finale. Mentre Canet prosegue nel suo forcing e scende fino al 2:15.356, i nostri portacolori rispondono presenti, con Fenati che finalmente sale in sesta posizione, mentre un super Fabio Di Giannantonio (Honda Del Conca Gresini) si mette addirittura in scia al dominatore del weekend a 770 millesimi.

Ma, come in tutto il resto del weekend, non c’è speranza. Canet ha una marcia in più e, a pochi minuti dalla fine della sessione abbatte il muro del 2:15 e vola a 2:14.644 distruggendo il record della pista (per ben 7 decimi). Alle sue spalle piazza il guizzo Mir, davanti a Fenati. Per le posizioni di rincalzo c’è grande battaglia. Per il primo posto no.

A meno di scossoni imprevedibili, Canet è l’uomo da battere per la gara di domani. La speranza italiana è che, a differenza delle altre volte, i nostri siano della partita e centrino, quantomeno, il primo podio stagionale.

ORDINE D’ARRIVO QUALIFICHE GP AMERICHE 2017 MOTO3:

1 ARON CANET HONDA 2:14.644
2 JOAN MIR HONDA 2:15.631
3 ROMANO FENATI HONDA 2:15.641
4 NICOLO BULEGA KTM 2:15.815
5 JORGE MARTIN HONDA 2:15.921
6 FABIO DI GIANNANTONIO HONDA 2:15.962
7 ENEA BASTIANINI HONDA 2:16.032
8 NICCOLO ANTONELLI KTM 2:16.060
9 JOHN MCPHEE HONDA 2:16.199
10 BO BENDSNEYDER KTM 2:16.284
..
12 TONY ARBOLINO HONDA 2:16.343
..
19 ANDREA MIGNO KTM 2:16.938
..
26 MARCO BEZZECCHI MAHINDRA 2:17.734
..
28 LORENZO DELLA PORTA MAHINDRA 2:17.998
29 MANUEL PAGLIANI MAHINDRA 2:18.206

 

Alessandro.passanti@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *