F1, Mondiale 2017: nuove monoposto velocissime ma i sorpassi? Meno show in pista

Vettel-6-Ferrari-FotoCattagni.jpg

Manca sempre meno all’inizio del Mondiale di F1 2017 in quel di Melbourne (Australia) e con i test terminati ed alcune indicazioni emerse, la curiosità e l’attesa oltrepassano il livello di guardia. Un campionato ricco di novità con monoposto molto più veloci e pneumatici più larghi, funzionali ad un aumento sostanziale del carico.

Vetture che andranno fortissimo soprattutto in curva rendendo il fattore aerodinamico fondamentale per la massimizzazione dell’aderenza. Tutti aspetti tenuti in debito conto dai progettisti i quali hanno dato libero sfogo alla propria creatività realizzando macchine con concetti diversi. Solo la pista saprà dire chi ha avuto la ragione.

Aspetti ben presenti nei pensieri degli appassionati riguardanti non solo gli equilibri in campo ma anche l’andamento delle gare. Cerchiamo di spiegarci meglio: le nuove creature 2017 sono dei mostri estremi ma, probabilmente, la loro maggior velocità potrebbe complicare  sorpassi ed avvicendamenti in corsa.

Al di là degli espedienti utilizzati per favorire  gli stessi, ci riferiamo al DRS ed al Kers che a molti della vecchia guarda non sono mai piaciuti, gli strumenti da battaglia dei team sembrano essere tanto prestazionali quanto sensibili alle variazioni. Va da sé che la guida del pilota ne risulterà influenzata rendendo le qualifiche ancor più importanti.

Un ritorno al passato, secondo molti, a circa 10 anni fa, periodo nel quale la Ferrari vinceva il suo ultimo titolo con Kimi Raikkonen, sfiorandolo l’anno successivo con Felipe Massa, in un Mondiale deciso letteralmente all’ultima curva. Avremo meno movimento in pista dunque? Non manca molto per scoprirlo…

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top