Basket, Nba 2016/2017: i risultati di mercoledì 15 marzo. San Antonio resta a una vittoria da Golden State

basket-kawhi-leonard-fb-san-antonio-spurs.jpg

Serata ricca di partite nell’Nba 2016/2017, che ormai si appresta ad arrivare nella fase finale della regular season per poi definire la griglia in vista dei playoff. Sono stati 10 gli incontri della notte.

Partiamo dalla sconfitta dei San Antonio Spurs, che hanno mancato l’opportunità di agganciare i Golden State Warriors in vetta alla classifica ad Ovest venendo sconfitti 110-106 dai Portland Trail Blazers di Damian Lillard (36 punti). In un match molto equilibrato e che si è risolto in maniera definitiva solo nell’ultimo quarto, non sono bastati i 34 di Kawhi Leonard. Da segnalare il ritorno in campo di LaMarcus Aldridge, che pochi giorni fa era stato fermato dallo staff medico della squadra per un’aritmia cardiaca minore che però non sembra preoccupante dato l’immediato recupero dopo esami più approfonditi.

Tripla doppia con 18 punti, 12 rimbalzi e 13 assist per un James Harden piuttosto impreciso al tiro che però è bastato agli Houston Rockets per veleggiare verso una facile vittoria 139-100 sui Los Angeles Lakers. Per la formazione texana, terza ad ovest, da segnalare i 30 punti di Lou Williams dalla panchina in una serata dalla grande efficienza offensiva per tutta la squadra.

Sconfitta anche per i Los Angeles Clippers, che sono quinti e sembra stiano perdendo il treno dal quarto posto degli Utah Jazz. Questa notte la squadra di LA ha perso 97-96 in casa contro i Milwaukee Bucks, che hanno rischiato di mandare in fumo un vantaggio di 6 punti nell’ultimo minuto di gioco. Middleton e Antetokounmpo hanno segnato 16 punti a testa, mentre per i Clippers si è messo in mostra un DeAndre Jordan da 22+17 rimbalzi.

Spostandoci a Est, continua la marcia dei Boston Celtics, che pur con due partite in più si sono riportati ad una sola vittoria dai Cleveland Cavaliers. Per i verdi, che sono oltre il 63% di vittorie in stagione, è arrivato il successo al TD Garden 117-104 contro i Minnesota Timberwolves. Isaiah Thomas ha messo a referto i soliti 27 punti, mentre Al Horford ha sfiorato la tripla doppia con 20 punti, 9 rimbalzi e 8 assist che ne sottolineano l’importanza per questa squadra. Ai T’wolves non è bastata la doppia doppia di Towns con 17 punti e 14 rimbalzi.

Terza sconfitta di fila per i Charlotte Hornets di Marco Belinelli che purtroppo sembrano aver abbandonato ogni velleità di playoff. Per l’azzurro serata da 11 punti ma con 2/6 da tre che ha contribuito al 98-77 subito in casa degli Indiana Pacers trascinati da un Paul George da 39 punti.

Tra gli altri risultati della notte evidenziamo la vittoria dei Dallas Mavericks che si sono riportati a sole 3 vittorie dall’ottavo posto ad Ovest dei Denver Nuggets che vale i playoff vincendo 112-107 con i Washington Wizards, mentre i Miami Heat si sono imposti sui New Orleans Pelicans. Solita vittoria di solidità per gli Utah Jazz (97-83 sui Detroit Pistons) mentre i Memphis Grizzlies si tengono lontano dai pericoli ottenendo il successo stagionale numero 38 contro i Chicago Bulls. I Sacramento Kings, invece, hanno avuto la meglio sui Phoenix Suns, che mantengono il terzo peggior record della lega.

I risultati di mercoledì 15 marzo:

Memphis Grizzlies 98 – 91 Chicago Bulls
Dallas Mavericks 112 – 107 Washington Wizards
Charlotte Hornets 77 – 98 Indiana Pacers
Minnesota Timberwolves 104 – 117 Boston Celtics
New Orleans Pelicans 112 – 120 Miami Heat
Utah Jazz 97 – 83 Detroit Pistons
Los Angeles Lakers 100 – 138 Houston Rockets
Portland Trail Blazers 110 – 106 San Antonio Spurs
Sacramento Kings 107 – 101 Phoenix Suns
Milwaukee Bucks 97 – 96 Los Angeles Clippers

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: Pagina Facebook San Antonio Spurs

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top