Badminton, Yonex Italian International: Indra Bagus Ade Chandra da sogno! Lo sparring è in finale nel torneo di Ostia

Indra_Bagus_Ade_Chandra-fiba.jpg

Arriva una notizia stupenda da Ostia, dove lo sparring Indra Bagus Ade Chandra ha conquistato l’accesso alla finalissima dello Yonex Italian International, la più importante competizione di badminton del Bel Paese. Un cammino sensazionale quello dell’atleta di origine indonesiana, che quest’oggi ha dominato il russo Vladimir Malkov, numero 7 del seeding, con il punteggio di 21-15, 21-7, vincendo poi la semifinale contro il 19enne danese Rasmus Genke per 21-14 21-7. “Sono felicissimo di ritornare in finale allo Yonex Italian International dopo quella del 2014 e del 2013dichiara Indra Bagus Ade Chandra nell’intervista riportata sul sito della FIBa -. Il torneo di casa è sempre qualcosa di unico, per la cornice di pubblico e per l’importanza del valore della manifestazione. Domani, spero di poter regalare un’altra gioia a tutti gli appassionati di Badminton”. Portare a casa il trofeo non sarà però semplice per lo sparring, che in finale se la vedrà con il temibile svedese Henri Hurskainen, capace di sconfiggere in due parziali (21-14; 21-19) il tedesco Kai Shaefer.

Piacevole sorpresa tra le donne, dove la 18enne spagnola Clara Azurmendi ha superato 21-17; 21-18 la danese Natalia Koch Rohde, e avrà di fronte la svizzera Sabrina Jacquet nella finalissima, per via della vittoria di quest’ultima 21-11, 21-17 sulla danese Irina Amalie Andersen.

Passando ai doppi, la finale del misto sarà tra i taiwanesi Ko-Chi Chang e Hsin Tien Chang e i francesi Jordan Corvee e Anne Tran, mentre nel maschile si incroceranno gli svedesi Richard Eidestedt/Nico Ruponen e i tedeschi Jones Ralfy Jansen e Josche Zurwonne, e nel femminile si contenderanno il titolo le russe Anastasia Cheervyakova/Olga Morozova e le bulgare Mariya Mitsova e Petya Nedelcheva.

Foto: FIBa

gianni.lombardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Lascia un commento

scroll to top