Golf, due settimane cruciali per Nino Bertasio. L’azzurro in chiave Rio non può steccare i prossimi due appuntamenti

12301611_1062378237127917_6554641840360363923_n.jpg

Nino Bertasio


Mancano ormai pochi giorni alla chiusura dei ranking olimpici che determineranno coloro ammessi alla competizione golfistica di Rio 2016. L’11 luglio scopriremo se l’Italia, in campo maschile, potrà vantare due iscritti. Se Francesco Molinari, 31° in questa speciale classifica, può considerarsi sicuro del pass olimpico, Nino Bertasio dovrà ancora sudarsi il pass verso i Giochi. Il golfista nativo di Zurigo è attualmente 58°, quasi al limite di sicurezza costituito dalla 60esima piazza.

Saranno infatti 60 gli atleti ammessi alla gara. Ad oggi, al netto di forfait (uno su tutti quello di Rory McIlroy), e di posizioni scalate a causa della regola secondo la quale ogni nazione potrà vantare due giocatori classificati tra il 16° ed il 60° posto, Bertasio partirebbe verso il Brasile. Per Nino l’imperativo attuale è quello di non steccare gli appuntamenti di Parigi ed Inverness, ovvero gli ultimi due utili a modificare gli assetti del ranking olimpico al maschile, superando quantomeno indenne il cut del secondo giro. La sua Olimpiade in un certo senso inizia con il primo round del 100° Open de France. L’Italia golfistica e non solo lo seguirà con attenzione.

Foto: Federgolf

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

 

Lascia un commento

Top