Giro d’Italia 2016, a Tom Dumoulin la prima maglia rosa! Nibali guadagna su Valverde e Landa

Tom Dumoulin profeta in patria: l’olandese ha conquistato la prima Maglia rosa del Giro d’Italia 2016 vincendo la cronometro inaugurale di Apeldoorn, proprio in Olanda, impiegando 11’03” a coprire i 9 chilometri e 800 metri di gara.

In attesa di capire come possa svilupparsi il suo Giro, l’olandese ha conquistato il primo obiettivo della corsa rosa stabilendo il miglior tempo e regalando un successo importantissimo alla Giant-Alpecin, la cui stagione è iniziata in salita anche a causa dell’incidente avvenuto in allenamento durante un ritiro prima dell’inizio delle gare che ha coinvolto tra gli altri anche John Degenkolb.

Stesso tempo per lo sloveno Primoz Roglic, sorpresa di giornata e beffato solo dai centesimi. L’ex saltatore con gli sci, passato alla LottoNL-Jumbo, ha sognato la rosa grazie ad una stratosferica seconda parte di gara che l’ha mantenuto a lungo in testa alla graduatoria. Sul terzo gradino del podio il costaricano Andrey Amador (Movistar), con soli 6” di distacco. Alle sue spalle lo svedese Tobias Ludvigsson (Giant-Alpecin) e Marcel Kittel (Etixx-QuickStep)

Sesto Moreno Moser (Cannondale), il migliore degli italiani sul traguardo: probabile abbia trovato un leggero vento contrario nella seconda parte di gara nella quale è crollato pagando 12” dopo un intermedio al livello di Roglic e Dumoulin.

Lontano dai migliori Fabian Cancellara (Trek Segafredo): lo svizzero ha patito febbre e problemi intestinali negli ultimi giorni che ne hanno limitato la prestazione relegandolo in ottava piazza con 14” di ritardo.

In ottica classifica generale, primo segnale positivo per Vincenzo Nibali che ha tagliato il traguardo in 16esima posizione con 19” di ritardo da Dumoulin. Attardati Alejandro Valverde (Movistar) e Mikel Landa (Team Sky) che hanno pagato rispettivamente 5 e 21 secondi dall’azzurro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

By Rob Schleiffert from Holland (Tom Dumoulin – Tour de France 2015) [CC BY-SA 2.0], via Wikimedia Commons

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Luca46
Luca46
5 anni fa

Sinceramente se Nibali è almeno al 90% della condizione questo giro lo vince a mani base. Valverde e Landa sono ottimi corridori da giro ma al confronto con lo squalo sono obbiettivamente almeno 2 tacche sotto. Dopodichè dalla carta alla strada possono cambiare molte cose.

Tour of Chongming Island 2016: Ting Ying Huang beffa tutte nella volata della prima tappa. Sperotto chiude quarta

Giro d’Italia 2016, la classifica generale: Tom Dumoulin in maglia rosa, Nibali sorride