Hockey pista, A1 ultima giornata: tutta da decidere la griglia playoff e un Cremona-Sarzana che vale la salvezza

Sarzana_Cremona_Dal-Mut_Francesco.jpg

L’ultima giornata della stagione regolare del Campionato Italiano di hockey pista è pronta ad essere servita nel piatto dei famelici appassionati del Bel Paese.

Una 26a che si preannuncia rovente.

Le capoliste Forte dei Marmi e Matera, rigorosamente in quest’ordine secondo la classifica avulsa, riceveranno in casa rispettivamente Valdagno e Giovinazzo per capire quale delle due avrà la testa di serie numero uno nei prossimi playoff; mentre l’attuale terza forza del torneo Breganze riceverà il Lodi in un confronto apertissimo e che se vinto dai giallorossi potrebbe proiettare Illuzzi e compagni sul podio della stagione regolare.

Attenzione però, perchè se i lodigiani dovessero cadere in Veneto ad approfittarne prontamente potrebbe esserci il CGC Viareggio che sarà impegnato in trasferta sulla pista di un Thiene già retrocesso.

Fuochi incrociati fra la sesta e la nona posizione attendono invece Follonica-Monza e Bassano-Trissino: gli uomini di Polverini e Marzella sono già qualificati alla post-season, ma si giocano un piazzamento migliore proprio una contro l’altra, mentre brianzoli e vicentini, con i monzesi in vantaggio di due punti, disputeranno la volata per l’ultimo vagone disponibile nel treno playoff.

A chiudere il quadro infine, come se non bastasse, il big match salvezza da dentro o fuori fra Cremona e Sarzana. Ecco tutti i casi possibili:

Parità a quota 16 punti tra Sarzana, Giovinazzo e Cremona.
Si verifica se il Cremona batte il Sarzana e il Giovinazzo perde a Matera.
In questo caso gli scontri diretti premierebbero il Giovinazzo che si classificherebbe davanti al Sarzana, mentre il Cremona retrocederebbe in serie A2.

Parità a quota 16 punti tra Sarzana e Cremona.
Si verifica se il Cremona batte il Sarzana e il Giovinazzo non perde a Matera
In questo caso è determinante il risultato di Cremona-Sarzana. All’andata vinsero i liguri 5-3. Se Cremona vince la gara di ritorno con almeno 3 gol di scarto si salva per miglior differenza reti negli scontri diretti e retrocede il Sarzana. Cremona è salva anche se vince con due soli gol di scarto avendo una differenza reti generale di -41 (che salirebbe a -39) contro il -57 del Sarzana (che scenderebbe a -59).

Foto: Francesco Dal Mut

PER LA GUIDA AGLI SCONTRI DIRETTI (hockeypista.it / Clicca qui)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top