Rugby, Sei Nazioni: Galles-Francia e Inghilterra-Irlanda nel terzo turno

Francia_Galles_Rugby.jpg-large.jpg

La terza giornata del Sei Nazioni 2016 è ufficialmente in rampa di lancio, fra poche ore infatti sarà la sfida fra Galles e Francia ad aprire il programma degli scontri in calendario, mentre domani Italia-Scozia e soprattutto Inghilterra-Irlanda cattureranno l’attenzione degli appassionati della palla ovale.

Detto dello scontro degli azzurri, che dovranno assolutamente vincere per evitare il “Cucchiaio di Legno”, è doveroso analizzare gli altri due match:

GALLES-FRANCIA
Gli inaspettati capoclassifica transalpini, seppur in coabitazione con l’Inghilterra, vanno a testarsi nella “Tana del lupo”, in quel del Millenium Stadium di Cardiff dove i padroni di casa saranno agguerriti e volenterosi di proseguire la loro strada verso la vittoria finale, dopo il pareggio contro l’Irlanda e la vittoria contro la Scozia. Sulla carta i Dragoni sono favoriti, ma dopo questo inizio è impossibile sottovalutare i Bleus di Noves.

Galles: 15 Liam Williams, 14 Alex Cuthbert, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Taulupe Faletau, 7 Sam Warburton, 6 Dan Lydiate, 5 Alun Wyn Jones, 4 Bradley Davies, 3 Samson Lee, 2 Scott Baldwin, 1 Rob Evans
Riserve: 16 Ken Owens, 17 Gethin Jenkins, 18 Tomas Francis, 19 Jake Ball, 20 Justin Tipuric, 21 Lloyd Williams, 22 Rhys Priestland, 23 Gareth Anscombe

Francia: 15 Maxime Médard, 14 Virimi Vakatawa, 13 Maxime Mermoz, 12 Jonathan Danty, 11 Djibril Camara, 10 Jules Plisson, 9 Maxime Machenaud, 8 Damien Chouly, 7 Antoine Burban, 6 Wenceslas Lauret, 5 Alexandre Flanquart, 4 Paul Jedrasiak, 3 Rabah Slimani, 2 Guilhem Guirado (c), 1 Jefferson Poirot
Riserve: 16 Camille Chat, 17 Vincent Pelo, 18 Uini Atonio, 19 Yoann Maestri, 20 Loann Goujon, 21 Sébastien Bézy, 22 François Trinh-Duc, 23 Gaël Fickou

INGHILTERRA-IRLANDA
L’esordio casalingo, dopo due successi lontani da casa, dovrebbe caricare a molla l’Inghilterra che però emotivamente torna sul luogo del delitto: quel Twickenham dove venne prematuramente eliminata nell’ultimo Mondiale. Dall’altra parte certamente vi sarà un’Irlanda in cerca di riscatto, in seguito al brutto ko rimediato a Parigi, e che dovrà trovare la chiave per arrivare al primo successo in questa edizione del torneo.

Inghilterra: Mike Brown, Anthony Watson, Jonathan Joseph, Owen Farrell, Jack Nowell, George Ford (Bath), Ben Youngs; Joe Marler, Dylan Hartley, Dan Cole, Maro Itoje, George Kruis, Chris Robshaw , James Haskell, Billy Vunipola.
Riserve: Jamie George, Mako Vunipola, Alex Goode, Paul Hill, Courtney Lawes, Jack Clifford, Danny Care, Elliot Daly.

Irlanda:  Rob Kearney, Andrew Trimble, Robbie Henshaw, Stuart McCloskey, Keith Earls, Johnny Sexton, Conor Murray; Jack McGrath, Rory Best, Mike Ross, Devin Toner, Donnacha Ryan, CJ Stander, Josh van der Flier, Jamie Heaslip.
Riserve: Richardt Strauss, Cian Healy, Nathan White, Ultan Dillane,  Rhys Ruddock, Eoin Reddan, Ian Madigan, Simon Zebo
Foto: Twitter WRU

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top