Ginnastica, Serie A2 – A Milano trionfano WSA e Sampietrina: è bis! Ritornano Bonistalli e Iosy, infortunio Cocciolo

DSC_0118.jpg

La grande giornata di ginnastica artistica è iniziata al Forum di Milano. Mattinata con oltre 4000 spettatori sugli spalti: nel pomeriggio, con le big della Serie A1, si potrebbe sperare anche di raddoppiare…

 

La World Sporting Academy ha vinto la seconda tappa della Serie A2 di ginnastica artistica. Il team di San Benedetto del Tronto ha dominato la mattinata al Forum di Milano, realizzando il bis dopo la vittoria di Ancona, con complessivi 148.900 punti.

Le ragazze di Jean Carlo Mattoni hanno trionfato nonostante l’infortunio della bravissima Maria Vittorio Cocciolo, caduta alle parallele asimmetriche. La giovanissima, che aveva già brillato alla prima tappa, aveva iniziato ottimamente al volteggio (14.050). Speriamo non sia nulla di grave, anche perché la Cocciolo era stata convocata per il Gymnix International di settimana prossima, meeting internazionale a Montreal a cui parteciperanno l’Italia juniores (le senior saranno all’American Cup, in diretta streaming esclusiva su Olimpiazzurra).

Per il resto ci hanno pensato le figlie del mister: Jessica Helene 13.250 alla trave, 11.900 alle parallele, 11.600 al corpo libero; per Joelle 12.85 al libero e 13.25 al volteggio. Sono stati proprio il volteggio e la trave a lanciare la WSA, che sui 10cm e alla tavola ha totalizzato i migliori punteggi assoluti di giornata. Completano la formazione Valentina Giommarini e Laura Lenzini: il quintetto marchigiano è ora seriamente lanciato verso la promozione in Serie A1.

 

Al secondo posto, a tre punti netti di distacco dalle vincitrici (145.900), si piazza la Reale Ginnastica di Torino: è il club più anziano della nostra Federazione, un pezzo di storia di tutto il movimento, fondato addirittura nel lontanissimo 1844. Gara estremamente lineare e di spessore per Irene Lanza, Alexia Angelini, Fabiana Lovato, Rebecca Pistone, Sara Kthupi, Giulia Fiore.

Il podio è completato dal Centro Sport Bollate (145.450). A fare è festa è così il club di Iosra Abdelaziz che ha riabbracciato le pedane dopo l’assenza di Ancona. La vicecampionessa olimpica giovanile ha realizzato un 13.250 alle sue amate parallele, unico attrezzo su cui si è esibita e che la premiarono a Nanjing. Con lei gioiscono Erica Ferrario, Erica Sala, Matilde De Tullio, Erika Ricci, Miriam Bozzi.

 

Quarto posto per la Ardor Coop di Padova (145.150), sul podio nella prima tappa e oggi senza medaglie solo per una manciata di decimi.

Quinta la Polisportiva Casellina di Scandicci (143.650), seconda nella prima prova. Sofia Bonistalli, atleta nel giro della Nazionale, è rientrata in gara ma è incappata in alcuni errori: 11.600 al libero, 11.850 alle parallele, 11.55 alla trave, 13.900 al volteggio (non c’è stato il doppio avvitamento).

Sesta la Renato Serra di Cesena (142.800) di un’ottima Caterina Vitale (12.900, 11.600, 12.950, 13.250). Settima la Ginnastica Civitavecchia (142.150), ottava la Victoria Torino (142.100) di Adriana Crisci (13.450 al suo volteggio, 13.200 sugli staggi).

Nona la Robur et Virtus di Villasanta (141.750). Serena Licchetta ritornata dopo anni di assenza, prosegue il suo ritorno ai livelli che la portarono a disputare una Finale Mondiale di specialità. La pugliese ha totalizzato 10.950 alle sue parallele, 11.650 alla trave, 13.250 al volteggio.

Decima la Corpo Libero Gym Team di Padova (139.950), undicesima la Cuneoginnastica (139.800).

 

Al maschile arriva il bis della Sampietrina Seveso (161.200), che si lancia in maniera importante verso la Serie A1. Una vera vittoria casalinga, per un club la cui sede societaria è a meno di 20km dal capoluogo meneghino…e sugli spalti si è sentito. Sverniciate importanti di Andrea Valtorta (14.250 agli anelli, 14.350 alle parallele) e di Simone Bresolin (14.000 alla sbarra, mentre al suo cavallo con maniglie dove ha vinto il bronzo agli Eurojuniores realizza 12.700). La squadra è completata da Luca Santambrogio (13.450 al lubero) e Davide Sborchia (13.800 al volteggio).

Al secondo posto il Gymnastics Team di Padova (160.850) di Mattia Tamiazzo, Matteo Murtas, Federico Marchesi, Nicola Ceccarello. Completa il podio la Ginnastica Stabia (158.000) con Christian Atte, Giancarlo Polini, Marco Della Ragione, Biagio Barbato.

Quarta l’Aurora (157.350), quinta la Ginnastica Ferrara (154.250), sesta la Roma 70 (153.650), settima la Forza e Costanza (153.600), ottava la Ginnastica Romana (152.550), nono l’X-Team (150.000).

 

Alle 16.40 (ma tenetevi preparati fin dalle 16.00, l’orario è ancora in fase di schedulamento) lo spettacolo della Serie A1 in diretta scritta su Olimpiazzurra.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top