Ginnastica, è scomparso Pasquale Carminucci: il Poeta, bronzo olimpico a Roma

Pasquale-Carminucci.jpg

Una triste notizia colpisce la domenica della ginnastica artistica italiana. Pasquale Carminucci si è spento all’età di 77 anni. Da tutti ribattezzato il Poeta, balzò agli onori della cronaca quando vinse la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Roma 1960 nel concorso a squadre. Quella Nazionale era composta da stelle come suo fratello Giovanni (argento alle parallele pari proprio in quell’edizione), il leggendario Franco Menichelli, Gianfranco Marzolla, Orlando Polmonari, Angelo Vicardi e dall’attuale Presidente della Federginnastica Riccardo Agabio nel ruolo di riserva.

Pasquale Carminucci disputò poi anche le Olimpiadi di Tokyo 1964 e di Città del Messico 1968. Vinse anche le medaglie d’oro ai Giochi del Mediterraneo di Napoli 1963 e di Tunisi 1967. Lasciò poi l’attività agonistica e si dedicò all’insegnamento dell’educazione fisica nelle scuole.

“Lo sport è la poesia del corpo”, scriveva lo stesso Carminucci, che oltre ad essere stato un ginnasta di valore internazionale, si è distinto anche come poeta e autore di testi teatrali.

La Camera ardente rimarrà aperta domani lunedì 23 febbraio dalle 10 alle 18 in via Mecenate 14/16, presso la clinica Sant’Antonio, mentre i funerali si terranno nella chiesa della Madonna della Croce a Contigliano, in provincia di Rieti, martedì 24 febbraio alle ore 12.00.

Il Presidente Riccardo Agabio ha disputo che si osservi un minuto di silenzio nelle gare ginniche del calendario 2015 in programma nel prossimo fine settimana (tra cui la seconda tappa della Serie A di ginnastica artistica al Forum di Milano).

Lascia un commento

scroll to top