Volley, Serie A femminile – Nona giornata: le pagelle. Diouf esagerata, Novara vola, numero Ozsoy

Igor-Gorgonzola-Novara-volley-femminile.jpg

Nel weekend si è svolta la nona giornata della Serie A1 femminile di volley (clicca qui per cronaca, risultati e classifiche). Di seguito le nostre consuete pagelle per scoprire i Top&Flop del fine settimana.

 

NOVARA: 10. Una prova corale da manuale. Le ragazze di Pedullà demoliscono Bergamo e si riprendono il comando della classifica che settimana scorsa avevano lasciato a Modena.

Le piemontesi difendono a meraviglie, brillano particolarmente in ricezione e tengono ottimamente a muro. Primo e secondo set da antologia, controllo nel terzo e facile vittoria.

Stellare Katarina Barun, autrice di 21 punti col 57% in attacco; favoloso Kimblery Hill con una ricezione addirittura al 78% di perfetta (94% di positiva, zero errori); granitica Klineman (4 muri); presentissima il libero Sansonna (92%); Chirichella molta reattiva in attacco; Guiggi risponde bene nei momenti topici; tutto ben gestito da Noemi Signorile.

 

NERIMAN OZSOY: 9. Decisiva. La bomber turca è fondamentale nella spettacolare vittoria di Conegliano sull’ex capolista Modena. Sotto 20-24 nel primo parziale annulla tre set-point e poi realizza, con due muri-out, i due punti che consegnano alla venete il primo vantaggio. Costante per tutto l’incontro, tornerà disarmante nel tie-break trascinando le compagne al successo. Chiuderà la serata con 29 punti, 48% in attacco, 69% di ricezione positiva. Accanto a lei fondamentale anche l’opposta Nikolova (27).

 

VALENTINA DIOUF: 8,5. Un vero animale d’attacco. L’opposto azzurro scaraventa a terra 28 punti, attacca addirittura 55 palloni in quattro set concretizzandone il 40%, confeziona anche 4 muri e 2 aces. Supportata dalle sette stampatone di Michel, trascina Busto Arsizio alla bella vittoria su Piacenza che catapulta le Farfalle al sesto posto in classifica. Il remake dell’ultima finale scudetto è tutto biancorosso, davanti ai 3500 spettatori del PalaYamamay.

VALENTINA TIROZZI e JOVANA STEVANOVIC: 8. Casalmaggiore al terzo posto in classifica, a due sole partite dal termine del girone d’andata, non è più un sogno. Superlativa la bomber italiana, autrice di 20 punti (57% in attacco, 78% in ricezione, 3 aces), granitica la compagna autrice di 4 muri (15 punti). Scandicci va ko e la magia continua…

 

PIACENZA: 5. Ancora molto male le Campionesse d’Italia, finite in un vortice altalenante tra successi e sconfitte. A Busto Arsizio arriva la quarta sconfitta stagionale in campionato (oltre alle due di Champions League) e il sesto posto in classifica fa male. Bene Di Iulio e tutto l’attacco nel primo set, poi le Farfalle ne hanno di più e vincono agevolmente.

BERGAMO: 4,5. Nuova sconfitta a Novara, grande fatica a ingranare e a mettere in difficoltà le big. Molto male in attacco, troppi errori (14 più 9 stampatone prese). Le avversarie sono troppo abili tecnicamente in seconda linea e per Sylla, Plak (9 a testa) e compagne non c’è niente da fare. La Foppapedretti perde la quinta partita stagionale e sprofonda all’ottavo posto.

URBINO: 4. Nona sconfitta consecutiva, ancora 0 punti in classifica, 2 soli set conquistati. La peggior squadra del campionato affonda anche a Firenze. Ma se si è preferito iscriversi alla Serie A piuttosto che pagare i debiti…

 

(foto Rubin/LVF)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top