Tuffi: il Trofeo di Natale apre l’anno mondiale dell’Italia

Piscina-Bruno-Bianchi-Trieste-tuffi-foto-facebook-sofia-carciotti.jpg

Inizierà da venerdì a domenica la stagione 2014-2015 dei tuffi italiani. E lo farà a Trieste, senza la fuoriclasse Tania Cagnotto che invece esordirà a febbraio, con il tradizionale appuntamento del Trofeo di Natale. La gara, che fungerà da prima prova di qualificazione per le selezioni europee ragazzi e junior (da quest’anno le manifestazioni continentali giovanili sono infatti divise, una a Mosca e l’altra a Baku durante i Giochi Europei), rappresenterà anche il primo passo per i principali atleti della Nazionale maggiore verso i Mondiali di Kazan 2015.

Per molti, dunque, ci sarà magari già la possibilità di proporre tuffi ad alto coefficiente di difficoltà, ormai necessari per essere convocabili ai grandi appuntamenti. Tommaso Rinaldi, appena tornato dal Canada, sfiderà dai trampolini Michele Benedetti, Andrea Chiarabini e un Giovanni Tocci che ha lavorato sodo nel recente collegiale di Bolzano. Dalla piattaforma dovrebbe rivedersi proprio il giovane romano, finalista a Barcellona 2013, dopo un anno di transizione: gli avversari saranno Maicol Verzotto e Francesco Dell’Uomo, ma attenzione anche a Gabriele Auber dopo le positive prestazioni della scorsa estate con già una serie completa da 10 metri. Prima gara senior per Lorenzo Marsaglia, che da tempo si allena in tuffi sempre più complicati come anche il quadruplo e mezzo avanti raggruppato.

In campo femminile esordirà nella categoria maggiore la 18enne Laura Bilotta, la migliore del vivaio azzurro nel 2013-2014 con due medaglie agli Europei di Bergamo e le finali ai Mondiali e alle Olimpiadi giovanili. Senza Tania Cagnotto a ricoprire il ruolo di star saranno Maria Marconi e Francesca Dallapè, con un possibile inserimento di Elena Bertocchi come più volte successo in passato. Alla terza stagione da big, la 20enne lombarda vuole confermarsi e crescere ancora dai 3 metri. Infine, occhi puntati sulla piattaformista padrona di casa Noemi Batki, reduce da un lungo periodo di allenamento a Plymouth con Sarah Barrow e Tonia Couch, due delle sue rivali più competitive in ambito internazionale. Dopo l’argento di Berlino ora iniziano i sogni iridati e olimpici.

Tra i giovani da segnalare il salto di categoria per Lucia Bertocchi, Laura Anna Granelli, Andrea Cosoli e Francesco Porco, ora tutti junior, mentre si attendono risposte convincenti anche a livello di coefficienti da Adriano Ruslan Cristofori e Giacomo Ciammarughi, talenti del trampolino che come Marsaglia non disdegnano di presentare rotazioni impegnative.

 

Programma gare e iscritti

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Facebook Sofia Carciotti

Lascia un commento

Top