Short Track, Coppa del Mondo: Italia poca gloria senza Arianna Fontana. Confortola è solo

short-track-nazionale-italiana-fb-yuri-confortola.jpg

Il terzo appuntamento della Coppa del Mondo di short track ha lasciato in eredità all’Italia il chiaro segnale che senza Arianna Fontana la squadra italiana sia poco competitiva a certi livelli e che le vittorie e i podi della campionessa valtellinese non devono assolutamente nascondere un ricambio generazionale che fatica ad esserci e che non sta portando i risultati sperati dallo staff tecnico.

Kenan Gouadec  si era prefissato come obiettivo quello di alzare la competitività dell’intera squadra azzurra, che non avrebbe dovuto basarsi solo sulla Fontana ed invece nel primo weekend senza la valtellinese tutti i limiti sono venuti a galla e la sensazione è quella che fra una settimana a Seoul non cambi assolutamente nulla e saremo ancora qui a commentare davvero poche gioie per i pattinatori italiani.

La migliore a livello femminile è stata Elena Viviani, che si è qualificata in entrambe le serie dei 500m ai quarti di finale. Un passo indietro invece per Arianna Valcepina, che comunque ha sfiorato i quarti, venendo eliminata solo nell’ultimo turno dei ripescaggi. Deludono purtroppo ancora una volta le giovani Tombolato e Tota, subito eliminate in batteria e lo stesso vale per Lucia Peretti nelle distanze più lunghe.
Almeno un segnale parzialmente positivo è arrivato dalla staffetta femminile, che ha chiuso al sesto posto complessivo, terminando seconda dietro all’Ungheria (nazione che di solito con la Fontana battiamo agevolmente) nella Finale B.

Passiamo al settore maschile, dove se non fosse Yuri Confortola sarebbe un autentico disastro. Il valtellinese (con la sola eccezione di una volta per Tommaso Dotti nei 1500m) capace in tre tappe di Coppa del Mondo di raggiungere almeno i quarti di finale. Anche a Shanghai Yuri ha fatto bene nei 1500m, conquistando almeno l’accesso alla finale B. Purtroppo il momento negativo della squadra maschile si riflette nella staffetta, che addirittura è stata eliminata in batteria, senza accedere alle semifinali: la qualificazione ai Mondiali è ora a fortissimo rischio.

A Seoul fra una settimana altro appuntamento e poi ci sarà una pausa fino alla fine di gennaio quando ci saranno gli Europei e per fortuna tornerà Arianna Fontana.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 foto da pagina FB di Yuri Confortola

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top