Sci alpino: finalmente Madonna di Campiglio!

3tre.jpg

Madonna di Campiglio è un nome che può far venire i brividi di rabbia ad un tifoso di ciclismo, perché segna simbolicamente l’inizio della fine di Marco Pantani. Allo stesso tempo, per la bellezza del luogo e per la difficoltà delle sue piste, Madonna di Campiglio fa venire i brividi anche ad un appassionato di sci alpino: perché qui, lo sci – e lo slalom in particolare – sono di casa.

Negli ultimi anni, si sa, la Fis ha voluto/s’è dovuta globalizzare, sperimentando nuove località e nuovi format di gara, non necessariamente spettacolari, che hanno tolto spazio ad alcuni pezzi di storia. Gli slalom italiani, ovvero Sestriere e appunto Madonna di Campiglio, ne sono usciti particolarmente penalizzati: negli ultimi dieci anni, sul Canalone Miramonti/3Tre la Coppa del Mondo è passata solo nel 2005 e nel 2012. E il format dell’ultima edizione, in notturna con le luci ad illuminare a giorno il pendio, sarà lo stesso di lunedì prossimo, quando il quartetto di gare italiane prenatalizie si chiuderà appunto con questa prova tra i rapid gates.

Madonna di Campiglio sa regalare atmosfere uniche: e poi, diciamola tutta, uno slalom in notturna, senza voler togliere il copyright alla Planai di Schladming, è quanto di più affascinante ci possa essere. Sarà un ritorno assolutamente gradito, dunque: sperando che magari la 3Tre sorrida all’Italia più di quanto non abbia fatto nel 2012, quando Marcel Hirscher inflisse qualcosa come un secondo e sessantasette centesimi di distacco a Felix Neureuther, con la straordinaria rimonta del giapponese Naoki Yuasa sino alla terza posizione. E Manfred Moelgg, ora fermo ai box, quinto e delusissimo per aver soltanto sfiorato il podio. In compenso, nel 2005 Giorgio Rocca continuò quel meraviglioso filotto che lo portò alla conquista della Coppa del Mondo di specialità precedendo Benni Raich e Kalle Palander. Quest’anno, cosa riserverà il Canalone ai colori azzurri? Lo scopriremo lunedì sera. A luci accese.

Per restare aggiornato sul mondo della montagna, visita La GrandeNeve, anche su Facebook

foto: Fisi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top