Hockey pista, A1: numeri & statistiche dopo 12 giornate

Trissini_hockey_pista_Baldi.jpg

Con l’ultimo incredibile sabato sera si è conclusa la prima parte del Campionato Italiano di hockey pista, che nel 2015 ricomincerà dalla 13° ed ultima giornata del girone d’andata.

Andiamo quindi a scoprire quali sono stati i numeri e le statistiche più interessanti, di questi primi 77 giorni del massimo torneo nostrano.

Con la caduta del Forte dei Marmi, nel derby perso con Viareggio (3-2), anche la capolista del Campionato ha perso la sua imbattibilità, prolungatasi per ben 16 gare ed altrettante vittorie (12 Campionato, 4 Eurolega, 1 Supercoppa italiana).

Gli scudettati rimangono comunque in testa conservando il miglior attacco, per effetto di ben 89 gol fatti (media 7,41 gol per partita), mentre la miglior retroguardia spetta al Trissino, con sole 27 reti subite (media 2,25 per partita).

La “maglia nera” delle due classifiche invece è detenuta in entrambi i casi, e suo malgrado, dal Prato. 
Il fanalino di coda della classifica, nonostante sia riuscito a centrare anche una vittoria, ha realizzato soltanto 29 gol (media 2,41 per partita) subendone 100 (media 8,33 per partita).

Leggendo in quest’ottica i numeri, desta curiosità l’andamento del Lodi: i lombardi infatti, fra le prime otto squadre del massimo torneo nostrano, sono l’unico collettivo ad essere in passivo nel saldo gol fatti/ gol subiti (-2; 56/58).

Infine, un pensiero per la Stecca d’oro.

Pedro Gil (Forte dei Marmi) comanda ancora la classifica con 41 gol fatti (media 3,41 per partita), alle sue spalle si attestano Emanuel Garcia (Bassano) a quota 29 (media 2.41 per partita) e Massimo Tataranni (Valdagno) con 27 firme (media 2,25 per partita).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: baldigabriele.com

Dati: hockeypista.it e legahockeypista.it

michele.cassano@olimpiazzurra.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top